giovedì 23 febbraio | 15:58
pubblicato il 05/mag/2014 16:22

Turismo: Bocca, a Roma aumento spropositato della tassa di soggiorno

(ASCA) - Roma, 5 mag 2014 - ''Lo spropositato aumento dell'imposta di soggiorno, voluto da Ignazio Marino, Sindaco di Roma, avra' sicuramente effetti disastrosi sul turismo non solo della Capitale ma dell'intero Paese, rappresenta l'ennesima conferma che vengono colpiti sempre i soliti noti e non si fa nulla per combattere l'abusivismo''. E' questo il commento del Presidente di Federalberghi, Bernabo' Bocca, al varo di un aumento dell'imposta di soggiorno nella Capitale.

''Oltre al rischio che lo spirito di emulazione di altri Sindaci potrebbe portare ad una esplosione ulteriore dell'imposta in centinaia di altri Comuni - aggiunge Bocca - c'e' la certezza che a Roma tantissime strutture ricettive saranno costrette a declassarsi per alleviare alla clientela questi aumenti, depauperando un livello ricettivo da sempre ai vertici nazionali, oltre al grave danno per l'immagine dell'Italia sui mercati internazionali''.

com/rf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, domani sciopero di 4 ore. Sindacati pronti a nuovi stop
Peugeot
Peugeot, Tavares: con Opel creiamo un campione europeo
Mps
Mps, Ft: Bruxelles e Bce divise sul salvataggio
Generali
Generali,de Courtois: da estero e Cina 60% risultati e cresceranno
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
L'Italia del vino chiude 2016 con record vendite in Cina
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech