domenica 26 febbraio | 09:27
pubblicato il 01/ago/2014 11:49

Turismo: Adoc, rilanciare Sud delocalizzando mostre e opere d'arte

(ASCA) - Roma, 1 ago 2014 - Il Sud Italia ha un patrimonio storico, artistico e paesaggistico inestimabile ma e' poco o per nulla sfruttato, complice anche la mancanza di infrastrutture e di collegamenti veloci. Proprio per rilanciare il turismo e la cultura, secondo Adoc (Associazione per la Difesa e Orientamento Consumatori) potrebbe essere utile ''delocalizzare'' mostre e opere d'arte nelle zone depresse.

''Il Sud Italia va rilanciato attraverso la cultura e il turismo - dichiara Lamberto Santini, presidente dell'Adoc - il primo passo e', necessariamente, investire nelle infrastrutture e in un sistema di trasporti efficace e diffuso, in modo da rendere fruibile l'immenso patrimonio storico, artistico e culturale che il Meridione offre. Il secondo passo e' ''delocalizzare'' mostre e opere d'arte dei musei piu' visitati nelle zone depresse, sulla base del modello adottato in Francia, con le opere di Delacroix che dal Louvre sono state esposte a Lens. In questo modo si attirerebbe l'attenzione su territori attualmente fuori dal circuito turistico. Non investire sul Sud sarebbe delittuoso, significherebbe non credere nella rinascita dell'Italia''.

com-lcp/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech