domenica 26 febbraio | 21:06
pubblicato il 12/lug/2014 12:17

Turismo a corrente alternata: primo semestre presenze a +2%

I dati Federalberghi sui primi sei mesi del settore turistico

Turismo a corrente alternata: primo semestre presenze a +2%

Milano, (askanews) - Turismo a corrente alternata nel nostro Paese ed estate con partenza fiacca. Secondo i dati di Federalberghi nei primi sei mesi del 2014 le presenze nelle strutture alberghiere italiane, pur segnando un + 2 per cento complessivo, hanno seguito un andamento altalenante: gli arrivi degli stranieri sono andati abbastanza bene a gennaio e febbraio con un incremento superiore all'uno per cento; in discesa invece a marzo (-2,1%); per poi segnare una forte impennata ad aprile oltre l'11,6%; poi di nuovo in calo a maggio sotto l'un per cento, e di nuovo in netto recupero a giugno. Stesso andamento da montagne russe per quanto riguarda le presenze italiane.E anche l'estate parte fiacca con un calo dello 0,3 per cento nel mese di giugno per quanto riguarda il turismo interno, va invece molto meglio quello degli stranieri che segna un incremento del 2,3 per cento. Un segnale che conferma la scelta del nostro Paese soprattutto per le bellezze naturali e la qualità dei servizi, e malgrado i prezzi superiori alla media europea.

Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech