domenica 11 dicembre | 03:57
pubblicato il 30/ago/2016 09:41

Ttip, Calenda: ci vorrà tempo ma per nostro export è essenziale

"Offerte americane ancora insoddisfacenti"

Ttip, Calenda: ci vorrà tempo ma per nostro export è essenziale

Roma, 30 ago. (askanews) - Ci vorrà tempo, ma per l'export italiano un accordo sul Ttip è essenziale. Lo ha detto il ministro per lo Sviluppo economico, Carlo Calenda, commentando in un'intervista al Corriere della sera le trattative sull'accordo per il libero scambio tra Europa e Stati Uniti.

"E' vero che le offerte americane sono ancora insoddisfacenti - ha spiegato Calenda - ed è difficile chiudere l'accordo entro la presidenza Obama, come avevamo peraltro detto due mesi fa. Del resto per un'intesa comemrciale di queste dimensioni due anni e mezzo di trattative non sono molti".

Ma, ha aggiunto il ministro, l'accordo sul "Ttip si chiuderà, è inevitabile. Gli Stati Uniti sono i nostri principali partner economici e politici. Se non negoziamo con loro con chi altri dovremmo farlo?".

"Per l'Italia - ha concluso Calenda - questo accordo è essenziale. Gli Usa sono il mercato a più alto potenziale di sviluppo per il nostro export".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina