sabato 25 febbraio | 11:30
pubblicato il 06/set/2016 12:39

Trenitalia: regionali più puntuali, in orario 91 treni su 100

Nei primi 8 mesi. Cancellazioni dimezzate, avarie e guasti -40%

Trenitalia: regionali più puntuali, in orario 91 treni su 100

Roma, 6 set. (askanews) - Migliora ancora la puntualità dei regionali di Trenitalia. Ogni 100 treni regionali, afferma la società del gruppo Fs, sono poco meno di 91 (90,8%) quelli arrivati a destinazione puntuali, ovvero arrivati non oltre i cinque minuti dall'orario previsto, nei primi otto mesi del 2016. La percentuale "sale al 93,2% nella fascia pendolari del mattino e si attesta all'89,5% in quella pomeridiana. Performance realizzate in presenza di un aumento delle corse in circolazione, che nei primi otto mesi del 2016 sono state 1.282.495: +1,2% rispetto al 2015 e +3% in confronto al 2014".

La statistica "tiene conto di tutti i ritardi, qualunque ne sia la causa, e descrive quindi quanto effettivamente vissuto dai pendolari: un milione e 600mila viaggiatori che mediamente, nei giorni feriali, usano i convogli regionali Trenitalia. Che nel complesso, nei primi quattro bimestri dell'anno, hanno percorso 104 milioni di chilometri".

Il trend 2016, sottolinea la società, "continua a segnare un miglioramento, già avviato dai primi mesi del 2015, e vede la percentuale globale nazionale migliorare di 1,3 punti rispetto al 2015 e di 4,1 rispetto ai primi otto mesi del 2014". Cresce la puntualità "anche quando più elevato è il numero dei viaggiatori e dei treni in circolazione, nelle cosiddette fasce pendolari: 1,2 punti in più rispetto al 2015 e 4,5 punti in più nel confronto con il 2014 la mattina (6-10) e 1,3 punti in più rispetto al 2015 e 4,2 nel confronto con il 2014 nel pomeriggio (16-20). Le performance regione per regione, pur con qualche differenza, riflettono la media nazionale".

"Positivi - conclude Trenitalia - tutti gli altri principali indicatori industriali". Nella media nazionale "sono state sotto l'1% delle corse programmate quelle cancellate e soltanto lo 0,4% per cause dovute a Trenitalia Regionale. Erano state l'1,5% nello stesso periodo del 2015 e il 2,1% nel 2014: più che dimezzate rispetto a due anni fa. Sempre nei primi otto mesi del 2016 le avarie si sono ridotte del 40% rispetto al 2014 e del 30% rispetto al 2015".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Ball: accordo con sindacati condizione imprescindibile
Banche
Rbs, in nove anni 60 mld di perdite e 45 mld di aiuti di Stato
Germania
Cina primo partner commerciale della Germania: scalzati Usa
Mediaset
Mediaset a Vivendi: esposto alla Procura fondato e documentato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech