giovedì 23 febbraio | 06:41
pubblicato il 03/set/2014 17:37

Tregua in Ucraina, Piazza Affari festeggia: Ftse Mib +1,89%

(ASCA) - Milano, 3 set 2014 - La tregua in Ucraina, con la telefonata Putin-Poroshenko per il "cessate il fuoco permanente", ha messo le ali a Piazza Affari, anche oggi la migliore Borsa del Vecchio Continente. L'indice principale Ftse Mib ha messo a segno un rialzo dell'1,89% chiudendo a 20.831 punti. A contribuire al clima positivo, oltre alle attese per le mosse di Draghi domani, anche le indicazioni arrivate dall'Asia con il balzo dell'indice PMI servizi in Cina ai massimi da 17 mesi. Tra le blue chip sugli scudi Mediobanca (+4,14%), seguita da Tod's (+3,75%) ed Enel (+3,5%), spinta anche dalle dichiarazioni del premier Renzi che ha frenato sulla cessione di quote di Enel ed Eni (+1,26%) entre l'anno. Sotto la parita' invece Telecom Italia (-0,12%). Sul listino completo tonfo per Safilo (-25,7%) dopo l'accordo annunciato ieri con il gruppo Kering che prevede tra l'altro la fine anticipata del contratto di licenza con Gucci. Rar

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps, Pagani: ancora qualche settimana con Ue, siamo positivi
Alitalia
Alitalia, sindacati disertano tavolo Assaereo su contratto
Alitalia
Alitalia, Uilt: pronti a nuovi scioperi, domani confermato
Alitalia
Alitalia, domani sciopero di 4 ore. Sindacati pronti a nuovi stop
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Nasa: scoperti sette esopianeti simili alla Terra
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech