domenica 22 gennaio | 11:18
pubblicato il 25/nov/2013 13:09

Trasporto aereo: Enav ottimizza rotte da Parigi.E' 'prima' Cielo unico

Trasporto aereo: Enav ottimizza rotte da Parigi.E' 'prima' Cielo unico

(ASCA) - Roma, 25 nov - Si e' concluso con successo il progetto We Free (Weekend Free Route for Environmental Efficency), nato due anni fa con l'obiettivo di studiare e utilizzare rotte dirette per voli originati dall'aeroporto di Parigi Charles de Gaulle verso 8 destinazioni italiane (Roma Fiumicino, Milano Linate, Venezia Tessera, Torino Caselle, Verona Villafranca, Genova, Bologna e Pisa) e sviluppato in ambito SESAR (Single European Sky ATM Research) con la collaborazione di Enav, Skyguide (service provider svizzero) Dsna (service provider francese), Alitalia ed Air France.

Le nuove rotte, sottolinea l'Enav in una nota, sono state volate durante i due fine settimana del 16/17 novembre e 23/24 novembre ''dando vita, di fatto, alla prima dimostrazione operativa del Single European Sky'', il Cielo unico europeo, la riforma voluta dalla Commissione europea per aumentare l'efficienza del sistema di gestione del traffico aereo nell'area che registra la maggior densita' di voli al mondo, con punte di oltre 33.000 aeromobili ogni giorno.

Si e' volato percorrendo, per ogni tratta, ''fino a 35 miglia nautiche in meno con un risparmio di circa 200kg di carburante e una conseguente riduzione di emissioni di 600 kg di CO2. Un risultato complessivo di rilievo considerando che per il solo Parigi-Roma ci sono 10 collegamenti al giorno''.

''Siamo estremamente soddisfatti del lavoro sinergico svolto con gli altri partner -ha detto l'amministratore unico di Enav Massimo Garbini- e di aver dimostrato concretamente che la riforma del Single European Sky, in cui abbiamo sempre creduto molto, grazie alla ricerca e all'innovazione del programma SESAR, portera' dei benefici di valore assoluto a tutto il sistema trasporto aereo sia in termini di efficienza economica che di rispetto per l'ambiente''. ''Peraltro Enav, gia' dal 2008, ha attuato un piano di ristrutturazione dello proprio spazio aereo grazie al quale i vettori hanno risparmiato carburante per oltre 60 milioni di euro'', ha concluso Garbini.

red-gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4