venerdì 20 gennaio | 17:49
pubblicato il 24/lug/2014 13:33

Trasporto aereo: easyJet, terzo trimestre ricavi e passeggeri in aumento

(ASCA) - Roma, 24 lug 2014 - Risultati positivi per easyJet nel terzo trimestre fiscale chiuso il 30 giugno. I ricavi sono cresciuti dell'8,6% fino a 1.240 milioni di sterline, i passeggeri trasportati sono aumentati del 9,4% a 17,9 milioni e il tasso di riempimento degli aeromobili e' aumentato di 2,2 punti percentuali fino al 90,4%. La capacita' di easyjet, in termini di posti offerti, e' aumentata del 6,8% nel trimestre, guidata essenzialmente dalla crescita del 16% a Gatwick, a seguito dell'acquisto degli slot di Flybe, e dalla crescita del 7% a Roma Fiumicino. I ricavi per posto offerto sono cresciuti del 2,7% a valuta costante o del 1,7% a valuta corrente raggiungendo 62,47 sterline per posto, nonostante un contesto meno favorevole in termini di capacita' di mercato e un significativo aumento dell'investimento di easyJet a Gatwick.

La performance e' stata sostenuta dallo spostamento delle festivita' pasquali nel terzo trimestre dell'anno fiscale e dalle iniziative in ambito ''digital'', brand e revenue management. Il costo per posto offerto, escluso il carburante, e' cresciuto dell'1% a valuta costante e diminuito dell'1,3% a valuta corrente, un risultato migliore delle previsioni rilasciate a maggio. L'aumento, a valuta costante, e' stato determinato principalmente dalla crescita delle tasse aeroportuali, soprattutto in Italia, e dall'aumento gia' previsto a piano dei costi legati alla manutenzione e al leasing degli aeromobili. ''easyJet ha ancora una volta registrato una solida performance nel trimestre, - ha dichiarato Carolyn McCall, Ceo della compagnia - trasportando 17,9 milioni di passeggeri con una crescita dei ricavi del 8,6% a 1.240 milioni di sterline. Continueremo a investire per rafforzare le posizioni di leadership nel nostro network e questo, in associazione all'attrattivita' dell'offerta per i nostri clienti, la bassa base di costo e la solidita' di bilancio, consentira' a easyJet di continuare a generare crescita e ritorni. Con il 77% di posti gia' venduti per il secondo semestre dell'anno fiscale, easyJet prevede una crescita dei profitti prima delle imposte che passera' dai 478 milioni di sterline dell'anno fiscale conclusosi al 30 settembre 2013 a un valore compreso tra i 545 e i 570 milioni di sterline per l'anno fiscale che si concludera' al 30 settembre 2014, al netto di fattori esogeni di discontinuita' del servizio.

Questa stima include l'impatto degli accadimenti in Israele, Egitto e Mosca''.

com-lcp/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Poste
Poste, Caio: società privatizzata ma resta missione sociale
Ibm
Ibm archivia il 19esimo trimestre di fila con ricavi in calo
Alitalia
Alitalia, Messina: da tutti c'è volontà di risolvere situazione
Mediaset
Mediaset, P.S. Berlusconi: Vivendi? Se ne esce per vie legali
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Audi, 8 milioni di vetture prodotte con la trazione "quattro"
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Tpl, Sorte: anche per Delrio la Lombardia è modello da seguire