domenica 11 dicembre | 11:33
pubblicato il 17/ott/2013 19:26

Trasporto aereo: conf.regioni, si' finanziamento pubblico scali e vettor

(ASCA) - Roma, 17 ott - ''Il tema del finanziamento pubblico degli aeroporti e delle compagnie aeree che aprono nuove rotte da aeroporti regionali'' ha ''un ruolo essenziale nello sviluppo delle economie regionali''. Lo si legge in un documento della conferenza delle Regioni che nella riunione di oggi ha approvato una posizione per la revisione degli orientamenti in materia di aiuti di stato agli aeroporti e alle compagnie aeree.''In questo come in molti altri settori - prosegue il documento -, le autorita' regionali e locali sono protagoniste di politiche di sviluppo e crescita dei territori, anche attraverso aiuti di Stato, e detengono un'approfondita conoscenza delle economie locali, grazie alla prossimita' agli attori economici e sociali, da cui la normativa europea non puo' prescindere se vuole porsi al servizio dei territori e della loro coesione nel mercato unico''.

Il documento sara' trasmesso ai ministro per gli affari europei, Enzo Moavero Milanesi e al ministro dei Trasporti e infrastrutture, Maurizio Lupi. Le principali istanze condivise dalle Regioni e Province Autonome sono state trasmesse alla Commissione europea come contributo alla consultazione pubblica sulla prima proposta di nuovi orientamenti in materia di aiuti di Stato agli aeroporti e alle compagnie aeree. Regioni e Province autonome ritengono ''necessario un quadro giuridico trasparente e chiaro nel settore del finanziamento pubblico delle infrastrutture, che sia frutto di un'autentica modernizzazione delle regole di concorrenza che agevoli veramente gli interventi pubblici a correzione di queste pericolose carenze infrastrutturali e frammentazioni modali del sistema di trasporto europeo''.

Infine ''le Regioni e Province autonome ritengono che i nuovi orientamenti dovrebbero consentire che il finanziamento di nuove rotte non sia limitato allo spazio aereo comune Europeo, ma possa includere anche collegamenti di aeroporti europei con i paesi terzi a garanzia della conservazione e dello sviluppo delle connessioni con i mercati esistenti e soprattutto emergenti e per i benefici economici diretti che essi possono generare per l'Unione''.

gbt/gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina