lunedì 23 gennaio | 22:02
pubblicato il 17/ott/2013 19:26

Trasporto aereo: conf.regioni, si' finanziamento pubblico scali e vettor

(ASCA) - Roma, 17 ott - ''Il tema del finanziamento pubblico degli aeroporti e delle compagnie aeree che aprono nuove rotte da aeroporti regionali'' ha ''un ruolo essenziale nello sviluppo delle economie regionali''. Lo si legge in un documento della conferenza delle Regioni che nella riunione di oggi ha approvato una posizione per la revisione degli orientamenti in materia di aiuti di stato agli aeroporti e alle compagnie aeree.''In questo come in molti altri settori - prosegue il documento -, le autorita' regionali e locali sono protagoniste di politiche di sviluppo e crescita dei territori, anche attraverso aiuti di Stato, e detengono un'approfondita conoscenza delle economie locali, grazie alla prossimita' agli attori economici e sociali, da cui la normativa europea non puo' prescindere se vuole porsi al servizio dei territori e della loro coesione nel mercato unico''.

Il documento sara' trasmesso ai ministro per gli affari europei, Enzo Moavero Milanesi e al ministro dei Trasporti e infrastrutture, Maurizio Lupi. Le principali istanze condivise dalle Regioni e Province Autonome sono state trasmesse alla Commissione europea come contributo alla consultazione pubblica sulla prima proposta di nuovi orientamenti in materia di aiuti di Stato agli aeroporti e alle compagnie aeree. Regioni e Province autonome ritengono ''necessario un quadro giuridico trasparente e chiaro nel settore del finanziamento pubblico delle infrastrutture, che sia frutto di un'autentica modernizzazione delle regole di concorrenza che agevoli veramente gli interventi pubblici a correzione di queste pericolose carenze infrastrutturali e frammentazioni modali del sistema di trasporto europeo''.

Infine ''le Regioni e Province autonome ritengono che i nuovi orientamenti dovrebbero consentire che il finanziamento di nuove rotte non sia limitato allo spazio aereo comune Europeo, ma possa includere anche collegamenti di aeroporti europei con i paesi terzi a garanzia della conservazione e dello sviluppo delle connessioni con i mercati esistenti e soprattutto emergenti e per i benefici economici diretti che essi possono generare per l'Unione''.

gbt/gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: manovra fa aumentare debito
Commercio
Ricerca Nielsen, 87% di chi naviga in internet fa shopping online
Bce
Draghi: collaborazione Stati invece di "richiami a cupi passati"
Cambi
Protezionismo Trump riporta il dollaro ai minimi da dicembre
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4