sabato 25 febbraio | 15:43
pubblicato il 19/nov/2013 14:39

Trasporto aereo: Codacons su calo traffico, vettori italiani troppo cari

(ASCA) - Roma, 19 nov - Secondo i dati resi noti oggi dall'Istat, nel 2012 il traffico aereo da e verso gli scali nazionali ha segnato, una generale flessione: i movimenti di aeromobili sono diminuiti del 3,4% sull'anno precedente, i passeggeri dell'1,3% e le quantita' di merci e posta del 4,9%, si legge in una nota del Codacons. Per l'associazione consumatori ''e' evidente che questi dati negativi riflettono la crisi economica mondiale in atto ma il fatto, pero', veramente negativo per l'Italia e' che crolla l'utilizzo dei vettori italiani da parte dei passeggeri. Nel corso della crisi, ossia dal 2007 al 2012, la quota e' scesa dal 56% al 38%''. Un dato che ''dimostra come le compagnie italiane non hanno saputo sfruttare la nuova tendenza ad utilizzare vettori low cost (nel 2012 in Italia quasi la meta' dei passeggeri, il 47%, ha scelto voli low cost) e non sono diventate realmente competitive sul prezzo, perdendo, cosi', sempre piu' passeggeri''. Non a caso - prosegue il Codacons - in controtendenza rispetto alle linee aeree straniere, i vettori italiani nel 2012 perdono, rispetto al 2011, sia i passeggeri dei voli tradizionali (-1,3 milioni) sia quelli dei voli low cost (-3,4 milioni), evidentemente non cosi' ''low cost''. Le compagnie aeree italiane, insomma, continuano ad essere troppo care rispetto a quelle estere. Per questo perdono piu' passeggeri delle altre, conclude il comunicato, sottolineando come ''nemmeno la protezione dello Stato, a scapito dei consumatori e della libera concorrenza, puo' compensare questo fatto e prolungare anacronistici privilegi. Men che meno aiuti di Stato mascherati, dati in violazione della normativa comunitaria''.

com-gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Ball: accordo con sindacati condizione imprescindibile
Mediaset
Mediaset a Vivendi: esposto alla Procura fondato e documentato
Volkswagen
Volkswagen, torna in utile nel 2016 per 5,1 mld dopo dieselgate
Generali
Intesa Sanpaolo: non individuate opportunità su Generali
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech