martedì 06 dicembre | 17:17
pubblicato il 19/set/2013 15:56

Trasporti:Moretti,Fs impresa sana puo' contribuire ricostruzione settore

Trasporti:Moretti,Fs impresa sana puo' contribuire ricostruzione settore

(ASCA) - Assisi (Pg), 19 set - ''Pensiamo di poter essere uno strumento per la ricostruzione del settore trasporti e nel supportare grandi servizi in questo processo di sviluppo''.

Lo ha detto Mauro Moretti, amministratore delegato di FS rispondendo ai giornalisti, a margine del meeting ''Ambiente e piano energetico'' organizzato ad Assisi dal Sacro Convento e l'Accademia Nazionale delle Scienze detta dei XL in collaborazione con le stesse FS, in concomitanza con l'VIII Giornata per la Salvaguardia del Creato. Moretti ha evidenziato il buono stato di salute delle Ferrovie ''siamo una sorta di singolarita' - ha detto - siamo una delle poche imprese in Italia che sta avendo un trend positivo da qualche anno, per fortuna, e questo ci ha permesso di uscire da una crisi profonda, siamo arrivati alla migliore efficienza europea, essere in salute vuol dire spendere facendo investimenti in autofinanziamento, visto che lo Stato ha scarse risorse e le Regioni meno. Vediamo comunque grandi difficolta' nel settore, se pensiamo al trasporto pubblico locale e' difficile trovare imprese in salute, ecco perche' pensiamo di poter essere uno strumento per la ricostruzione del settore''. ''Stiamo lavorando sul trasporto integrato nelle grandi citta' - ha spiegato - non c'e' citta'al mondo che vive attraverso la frantumazione dei servizi tra piu' imprese, basta andare in Gran Bretagna per vedere che serve concretezza al di la' delle ideologie. Avere una grande impresa che puo' gestire grandi citta' - ha concluso - puo' voler dire grandi economie di scala e quindi, a parita' di risorse, maggiore volume di trasporto, servizio e qualita'''.

In merito al trasporto delle merci, Moretti ha sottolineato ''non si puo' andare avanti cosi' in un Paese in cui l'unica cosa che e' attiva e' il trasporto su gomma, peraltro in maniera folle, perche' abbiamo flotte di camion che vengono dall'estero e si portano dietro anche il gasolio, basta vedere dove si attuano politiche diverse, in Svizzera, Germania e Francia. Il camion ha funzione entro 250 km, oltre il compito e' anche della Ferrovia, ma si devono dare incentivi. Basterebbe questo per aprire uno spiraglio nuovo - ha auspicato - e quindi dare significato al titolo del convegno''.

pg/sat

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Borsa
Vittoria No non spaventa la Borsa (-0,21%) ma banche vanno giù
Governo
Governo, Cgil: elezioni anticipate pericolosa fuga in avanti
Cnel
Referendum, Napoleone: popolo ha riconosciuto il ruolo del Cnel
Lego
Lego, la dinastia Kirk Kristiansen blinda il futuro dei mattoncini
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Touchscreen e realtà aumentata: a Milano il supermarket del futuro
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
I supermercati del futuro di Amazon: niente casse e code
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni