domenica 26 febbraio | 18:43
pubblicato il 02/feb/2013 12:00

Trasporti/ Sindacati revocano sciopero mezzi pubblici 8 febbraio

Contestualmente proclamato nuovo sciopero 24 ore per il 22 marzo

Trasporti/ Sindacati revocano sciopero mezzi pubblici 8 febbraio

Milano, 2 feb. (askanews) - "Revocato lo sciopero nazionale del trasporto pubblico locale proclamato per l'8 febbraio". Lo riferiscono in una nota Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl trasporti e Faisa Cisal sottolineando che la decisione è stata presa "vista l'importanza dei contenuti della riunione della Conferenza Unificata Governo, Regioni, Provincie e Comuni, programmata il 7 febbraio che dovrebbe definire il Dpcm di ripartizione delle risorse finanziarie destinate al settore". "Inoltre alla base della revoca - spiegano i sindacati - c'è la considerazione della prosecuzione in sede governativa del negoziato contrattuale, probabilmente sempre il 7 febbraio, per un aggiornamento sull'esito della Conferenza Unificata. Contestualmente - informano infine Filt, Fit, Uilt, Uglt e Faisa - è proclamato per il 22 marzo un nuovo sciopero di 24 ore senza manifestazione nazionale con la garanzia dei servizi minimi indispensabili nel rispetto delle fasce orarie previste dagli accordi locali".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech