mercoledì 18 gennaio | 13:14
pubblicato il 23/mag/2014 18:13

Trasporti: sindacati a Poletti, urgente tavolo legalita' logistica

(ASCA) - Roma, 23 mag 2014 - ''Riteniamo urgente e non piu' rinviabile la convocazione di un incontro per dare continuita' in modo strutturale al tavolo della legalita' e per individuare un percorso concreto, a partire dal pieno riconoscimento delle regole e del contratto di lavoro, che contrasti definitivamente un sistema di dumping salariale e normativo che rende sempre piu' esposto il settore a fenomeni di conflitto sociale sociale derivanti dalle tante situazioni di irregolarita' presenti''. E' quanto scrivono in una lettera al Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti, i segretari generali di Filt Cgil, Franco Nasso, Fit Cisl, Giovanni Luciano e Uiltrasporti, Claudio Tarlazzi sul settore della logistica e del trasporto merci dove scrivono ''si stanno sviluppando molte situazioni di forte tensione sociale e preoccupante illegalita'. In particolare - sottolineano i tre dirigenti sindacali - sono interessate tutte le attivita' terziarizzate che hanno assunto un peso rilevante nella filiera, attraverso una frantumazione spinta del processo produttivo, con la presenza di imprese cooperative che applicano condizioni contrattuali che non riconoscono il contratto collettivo''.

Secondo quanto scrivono i tre segretari generali di Filt, Fit e Uilt ''tale situazione e' resa ancora piu' pesante dalla mancata sottoscrizione del contratto collettivo nazionale di lavoro da parte delle centrali cooperative, rinnovato il 1 agosto 2013''.

''Il 13 febbraio 2014 - ricordano al Ministro Poletti, Nasso, Luciano e Tarlazzi - le Segreterie Nazionali Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti, unitamente alle associazioni datoriali Confetra, Fedit, Legacoop, Confcooperative ed Agci, presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, hanno sottoscritto un protocollo d'intesa con l'insediamento del tavolo della legalita'. L'obiettivo del tavolo e' quello di individuare strumenti di contrasto ai fenomeni di illegalita' e a promuovere interventi per la trasparenza degli appalti nel settore''.

''In questo contesto - chiedono infine nella lettera - e' necessario che il contratto collettivo sottoscritto il 1 agosto 2013 trovi piena applicazione e riconoscimento anche da parte delle centrali cooperative, come elemento fondamentale di un sistema di regole per l'intero settore''.

com-sen/sam/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Brexit
Brexit, sterlina accelera a 1,2290 dopo le parole di May
Trasporti
Trasporto aereo, sindacati: il 23 febbraio sciopero di 4 ore
Mutui
Mutui, Abi: a dicembre tassi interesse al 2,02%, minimo storico
Alitalia
Alitalia, Hogan: da Etihad e Abu Dhabi impegno per rilancio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, arriva dagli Usa il "Piatto unico bilanciato"
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Ricerca, piccole balene cibo preferito da squalo estinto Megalodon
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa