martedì 06 dicembre | 22:55
pubblicato il 26/lug/2013 15:33

Trasporti: Lupi, con nuovo codice strada ritiro patente anche per minori

(ASCA) - Roma, 26 lug - Il consiglio dei ministri di oggi ha approvato il decreto legge di delega al governo per la stesura di un nuovo codice della strada. Come ha spiegato il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Maurizio Lupi ''le nuove normative avranno come capisaldi la sicurezza delle strade, la prevenzione e l'educazione degli utenti della strada''.

Ci sara' da fare innanzitutto, ha aggiunto Lupi, ''un grande lavoro di semplificazione. L'attuale codice e' composto da 240 articoli, a cui si aggiungono i 408 del regolamento di esecuzione. Dal 1992 a oggi e' stato oggetto di piu' di 70 interventi legislativi, che ne hanno compromesso l'organicita' e la chiarezza. Il nuovo codice avra' poche norme mentre tutto cio' che e' adeguamento allo sviluppo tecnologico e alle disposizioni europee, che sono in continua evoluzione, trovera' spazio nel regolamento, che e' modificabile in modo piu' celere''.

Una grossa novita' riguardera' le patenti per i motorini e per le minicar, ottenibili gia' a 14 anni. ''Sinora ai minorenni - spiega Lupi - non potevano venire applicate le sanzione in cui incorre l'adulto con la patente a punti. Con il nuovo codice queste patenti sono in tutto uguali a quelle a punti, e potranno venire sospese e ritirate''.

Per la sicurezza delle strade, da cui dipende ancora il 15% dei morti per incidente, bisognera' intervenire sulla progettazione, la manutenzione e la segnaletica soprattutto per tutelare gli utenti piu' deboli: motociclisti e ciclisti.

Lupi ha fatto l'esempio dei guard rail, ''andranno ripensati nella forma sia quelli in cemento sia quelli in ferro, causa spesso di lesioni gravissime per i guidatori delle due ruote''.

Infine una nota sulle multe. Oltre a inserire un criterio di premio per gli automobilisti virtuosi e di severita' per i recidivi (Lupi ha confermato che diventera' strutturale quanto gia' contenuto nel Decreto del fare sullo sconto del 30% per chi paga subito), il ministro delle Infrastrutture ha detto che bisognera' armonizzare gli iter per i ricorsi: ''E' un po' strano - ha concluso Lupi - che chi oggi fa ricorso al prefetto e se lo vede respinto si veda anche raddoppiata la multa, cosa che non succede per chi fa ricorso al giudice di pace. Bisognera' chiarire, eliminando condizioni vessatorie, per quali ricorsi ci si debba rivolgere all'uno e per quali agli altri''.

com-fch

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: domani Cda dopo incontro Bce. Sale ipotesi intervento Stato
Banche
Banche, Dombrovskis: l'Italia è preparata se e quando servisse
Bce
Il direttorio Bce decide giovedì su proroga al piano di stimoli
Lego
Lego, la dinastia Kirk Kristiansen blinda il futuro dei mattoncini
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Veronafiere,Danese:con Vinitaly salto qualità nei paesi asiatici
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Robotica soft, macchine più versatili ispirate a piante e animali
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni