lunedì 27 febbraio | 22:03
pubblicato il 26/lug/2013 15:33

Trasporti: Lupi, con nuovo codice strada ritiro patente anche per minori

(ASCA) - Roma, 26 lug - Il consiglio dei ministri di oggi ha approvato il decreto legge di delega al governo per la stesura di un nuovo codice della strada. Come ha spiegato il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Maurizio Lupi ''le nuove normative avranno come capisaldi la sicurezza delle strade, la prevenzione e l'educazione degli utenti della strada''.

Ci sara' da fare innanzitutto, ha aggiunto Lupi, ''un grande lavoro di semplificazione. L'attuale codice e' composto da 240 articoli, a cui si aggiungono i 408 del regolamento di esecuzione. Dal 1992 a oggi e' stato oggetto di piu' di 70 interventi legislativi, che ne hanno compromesso l'organicita' e la chiarezza. Il nuovo codice avra' poche norme mentre tutto cio' che e' adeguamento allo sviluppo tecnologico e alle disposizioni europee, che sono in continua evoluzione, trovera' spazio nel regolamento, che e' modificabile in modo piu' celere''.

Una grossa novita' riguardera' le patenti per i motorini e per le minicar, ottenibili gia' a 14 anni. ''Sinora ai minorenni - spiega Lupi - non potevano venire applicate le sanzione in cui incorre l'adulto con la patente a punti. Con il nuovo codice queste patenti sono in tutto uguali a quelle a punti, e potranno venire sospese e ritirate''.

Per la sicurezza delle strade, da cui dipende ancora il 15% dei morti per incidente, bisognera' intervenire sulla progettazione, la manutenzione e la segnaletica soprattutto per tutelare gli utenti piu' deboli: motociclisti e ciclisti.

Lupi ha fatto l'esempio dei guard rail, ''andranno ripensati nella forma sia quelli in cemento sia quelli in ferro, causa spesso di lesioni gravissime per i guidatori delle due ruote''.

Infine una nota sulle multe. Oltre a inserire un criterio di premio per gli automobilisti virtuosi e di severita' per i recidivi (Lupi ha confermato che diventera' strutturale quanto gia' contenuto nel Decreto del fare sullo sconto del 30% per chi paga subito), il ministro delle Infrastrutture ha detto che bisognera' armonizzare gli iter per i ricorsi: ''E' un po' strano - ha concluso Lupi - che chi oggi fa ricorso al prefetto e se lo vede respinto si veda anche raddoppiata la multa, cosa che non succede per chi fa ricorso al giudice di pace. Bisognera' chiarire, eliminando condizioni vessatorie, per quali ricorsi ci si debba rivolgere all'uno e per quali agli altri''.

com-fch

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia: liquidità al limite, tagli potrebbero salire a 400 mln
Generali
Intesa SanPaolo vola in borsa dopo no a Generali: mercato approva
Borsa
In bilico fusione Lse-Deutsche Borse, nodo mercato titoli Stato
Ue
Regioni: Lombardia la più competitiva in Italia, 143esima in Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech