venerdì 09 dicembre | 01:50
pubblicato il 23/ott/2013 13:29

Trasporti: Centrella, con Lupi incontro proficuo

(ASCA) - Roma, 23 ott - ''E' stato importante e proficuo il confronto con il ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture, Maurizio Lupi, con il quale abbiamo potuto effettuare una panoramica sui problemi del settore che l'Ugl da sempre ritiene prioritario per lo sviluppo del Paese.

Anche per questo abbiamo chiesto e ottenuto la disponibilita' del ministro a partecipare ad uno dei tavoli tematici con cui si articolera' la nostra Conferenza Programmatica organizzata a Roma dal 7 al 9 novembre''. Lo ha dichiarato il Segretario Generale dell'Ugl, Giovanni Centrella, a capo di una delegazione della sua Organizzazione al termine dell'incontro odierno con il Capo del Dicastero, spiegando che ''l'attenzione e' stata focalizzata sul Trasporto Pubblico Locale, snodo essenziale per rendere piu' efficienti i collegamenti nel Paese e per avviare una piu' oculata revisione della spesa pubblica. Abbiamo apprezzato l'allocazione di una parte delle risorse della Legge di Stabilita' verso il rinnovo del parco automezzi su gomma.

Auspichiamo quindi che nel passaggio in Parlamento il ddl in questo aspetto possa trovare ulteriori sostegni, affinche' le uniche due aziende italiane, Irisbus e Breda Menarini, che producono mezzi per il Tpl e che sono in via di chiusura, possano invece tornare a sperare in un futuro e in una continuita' produttiva. E' di conseguenza apprezzabile l'idea del ministro Lupi di procedere ad un accorpamento delle piccole imprese che operano nel settore, attualmente inefficienti e non idonee a svolgere un servizio adeguato alla cittadinanza''.

''Infine - conclude Centrella - sull'emergenza abitativa condividiamo la necessita' di trovare una vera soluzione che ovviamente non puo' coincidere con una proroga degli sfratti.

L'Ugl continuera' a chiedere al governo una sempre maggiore attenzione sui Trasporti e sulle Infrastrutture, quasi inesistenti nel Sud e da rinnovare al Nord, perche' la progressiva desertificazione industriale sofferta dal nostro Paese dipende anche da una non adeguata attenzione a tali settori''.

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni