domenica 22 gennaio | 09:22
pubblicato il 23/ott/2013 13:29

Trasporti: Centrella, con Lupi incontro proficuo

(ASCA) - Roma, 23 ott - ''E' stato importante e proficuo il confronto con il ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture, Maurizio Lupi, con il quale abbiamo potuto effettuare una panoramica sui problemi del settore che l'Ugl da sempre ritiene prioritario per lo sviluppo del Paese.

Anche per questo abbiamo chiesto e ottenuto la disponibilita' del ministro a partecipare ad uno dei tavoli tematici con cui si articolera' la nostra Conferenza Programmatica organizzata a Roma dal 7 al 9 novembre''. Lo ha dichiarato il Segretario Generale dell'Ugl, Giovanni Centrella, a capo di una delegazione della sua Organizzazione al termine dell'incontro odierno con il Capo del Dicastero, spiegando che ''l'attenzione e' stata focalizzata sul Trasporto Pubblico Locale, snodo essenziale per rendere piu' efficienti i collegamenti nel Paese e per avviare una piu' oculata revisione della spesa pubblica. Abbiamo apprezzato l'allocazione di una parte delle risorse della Legge di Stabilita' verso il rinnovo del parco automezzi su gomma.

Auspichiamo quindi che nel passaggio in Parlamento il ddl in questo aspetto possa trovare ulteriori sostegni, affinche' le uniche due aziende italiane, Irisbus e Breda Menarini, che producono mezzi per il Tpl e che sono in via di chiusura, possano invece tornare a sperare in un futuro e in una continuita' produttiva. E' di conseguenza apprezzabile l'idea del ministro Lupi di procedere ad un accorpamento delle piccole imprese che operano nel settore, attualmente inefficienti e non idonee a svolgere un servizio adeguato alla cittadinanza''.

''Infine - conclude Centrella - sull'emergenza abitativa condividiamo la necessita' di trovare una vera soluzione che ovviamente non puo' coincidere con una proroga degli sfratti.

L'Ugl continuera' a chiedere al governo una sempre maggiore attenzione sui Trasporti e sulle Infrastrutture, quasi inesistenti nel Sud e da rinnovare al Nord, perche' la progressiva desertificazione industriale sofferta dal nostro Paese dipende anche da una non adeguata attenzione a tali settori''.

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4