martedì 28 febbraio | 11:22
pubblicato il 04/mar/2014 13:34

Trasporti: Altroconsumo, class action contro Trenord

Trasporti: Altroconsumo, class action contro Trenord

(ASCA) - Roma, 4 mar 2014 - La class action di Altroconsumo contro Trenord e' stata ammessa dalla Corte d'Appello di Milano.

L'ordinanza parla chiaro: migliaia di pendolari hanno diritto di far valere i loro diritti grazie alla class action promossa da Altroconsumo e chiedere di essere risarciti per i disservizi gravissimi subiti per oltre quindici giorni nel dicembre 2012, quando il sistema di trasporto sui rotaie ando' in tilt, con treni cancellati, sovraffollati, corse dirottate, ritardi epocali, trasbordi da un treno all'altro, mancanza di informazioni a effetto valanga su utenti inermi.

Altroconsumo ha gia' raccolto 10mila preadesioni all'azione risarcitoria, ma sono circa 700mila i pendolari lombardi coinvolti in quelle giornate di caos.

Paolo Martinello, presidente Altroconsumo afferma: ''la Corte d'appello ha colto in pieno la natura e gli scopi della class action, dando un futuro a questo importante strumento di tutela dei diritti dei consumatori e degli utenti. Una class action accessibile e praticabile e' indispensabile per garantire la fiducia dei cittadini, per responsabilizzare le aziende e per migliorare la qualita' e l'efficienza dei servizi. Compresi quelli di trasporto locale, dove i diritti di migliaia di pendolari sono quotidianamente calpestati''.

La Corte d'Appello ha ritenuto che il mancato funzionamento del software di gestione ed organizzazione del servizio adottato da Trenord abbia causato disservizi analoghi e comuni a tutti gli utenti colpiti, che dovranno essere valutati e risarciti in un unico processo, secondo quanto previsto dall'art.140 bis del codice de consumo.

La richiesta di Altroconsumo e' che a tutti i pendolari coinvolti e che aderiranno alla class action venga riconosciuto un risarcimento pari a quattro mensilita' dell'abbonamento alla tratta utilizzata. Ora il giudice del Tribunale dovra' definire i contorni della classe di utenti che potra' effettivamente aderire all'azione risarcitoria.

com-ram

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Generali
Intesa SanPaolo vola in borsa dopo no a Generali: mercato approva
Ue
Regioni: Lombardia la più competitiva in Italia, 143esima in Ue
Lavoro
Lavoro, Camusso: su data referendum tutto tace
Piaggio
Piaggio accelera: nel 2016 utile sale a 14 milioni (+18,3%)
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
SpaceX invierà due turisti spaziali attorno alla Luna a fine 2018
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech