lunedì 20 febbraio | 12:58
pubblicato il 27/giu/2013 15:24

TNT: Filt Cgil, domani stop intera giornata contro licenziamenti

(ASCA) - Roma 27 giu - ''Domani prima giornata di mobilitazione e sciopero nazionale di tutti i lavoratori TNT contro il piano industriale, i licenziamenti ed il rischio di non mantenere le attivita' in Italia''. Lo ricorda la segretaria nazionale della Filt Cgil Giulia Guida sottolineando che ''il piano presentato lo scorso 10 giugno dai vertici del corriere espresso internazionale mette a rischio 854 lavoratori diretti ed anche molti degli indiretti''. Secondo la dirigente sindacale della Filt ''serve un intervento urgente del Governo che non puo' tacere sullo smantellamento delle attivita' di una multinazionale in Italia ed e' grave che la richiesta sindacale di un tavolo di confronto al Ministero della Sviluppo Economico non sia stata ancora ascoltata''.

I lavoratori del Gruppo si asterranno dal lavoro per l'intera giornata di domani e presidi sono organizzati in tutte citta' dove sono a rischio di chiusura le filiali, gli uffici e le direzioni del corriere espresso, tra queste Roma, Torino, Padova, Ancona e Perugia.

Per il prossimo martedi' 2 luglio e' gia' programmata una seconda azione di sciopero nazionale.

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Kraft-Unilever
Kraft Heinz rinuncia a offerta acquisto Unilever
Consumi
Cresce la fiducia, 1 italiano su 5 pronto a fare acquisti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
CubSat, attivo primo laboratorio spaziale sperimentale
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia