domenica 04 dicembre | 17:21
pubblicato il 11/lug/2013 10:33

Tlc: Wind/Fastweb/Vodafone, su telefonia fissa non c'e' concorrenza

(ASCA) - Roma, 11 lug - ''La situazione e' grave, sul mercato italiano della telefonia fissa non c'e' concorrenza, i soldi li fa solo l'operatore dominante, quando i concorrenti sono strutturalmente in perdita, anno dopo anno''. Lo affermano i tre ad di Wind-Infostrada, Maximo Ibarra, di Fastweb, Alberto Calcagno, e di Vodafone Italia e Sud Europa, Paolo Bertoluzzo, in un forum pubblicato oggi dal Sole 24 Ore, nel giorno atteso per la definizione delle tariffe 2013 per l'affitto della rete in rame di Telecom Italia - in particolare Ull (unbundling del local loop, affitto dell' ultimo miglio) e bitstream - sulle quali i tre operatori auspicano una consistente riduzione.

''Quest'anno abbiamo una nuova Autorita' per le comunicazioni che ora ha una grande chance per riaprire questo mercato.Dalla decisione che verra' presa si capira' se c'e' l'intenzione di invertire un processo che si e' acuito dal 2007. Altrimenti le nostre aziende dovranno seriamente rivedere le politiche di investimento sul mercato italiano'', spiegano i tre manager.

red/men

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari