venerdì 20 gennaio | 23:26
pubblicato il 30/gen/2014 18:44

Tlc: Patuano, bene attenzione del governo su reti in fibra

Tlc: Patuano, bene attenzione del governo su reti in fibra

(ASCA) - Roma, 30 gen 2014 - ''Il Rapporto Caio si e' rivelato un'occasione importante per fare il punto sulle prospettive di sviluppo della banda larga e ultralarga in Italia. E' piu' che apprezzabile l'attenzione del Governo per un settore decisivo per il rilancio dell'economia''. E' quanto sottolinea l'Amministratore Delegato di Telecom Italia, Marco Patuano, commentando il Rapporto presentato oggi alla Presidenza del Consiglio.

''L'indagine ha evidenziato una positiva evoluzione verso il conseguimento degli obiettivi di copertura ultrabroadband dell'Agenda Digitale - ha proseguito Patuano - grazie agli investimenti pianificati dagli operatori nelle reti di nuova generazione, non solo fisse ma anche mobili. Concordiamo che in questo percorso, come auspica il Rapporto, il Governo avra' un ruolo chiave nel promuovere lo sviluppo della domanda e delle infrastrutture. Gli interventi infrastrutturali di matrice pubblica saranno determinanti per risolvere la problematica della connettivita' nelle aree a fallimento di mercato, non coperte dai piani degli operatori privati''.

''Telecom Italia contribuisce e contribuira' in modo determinante - sottolinea Patuano - al conseguimento degli obiettivi 2020 dell'Agenda Digitale, come confermato dall'accelerazione dei propri piani di sviluppo della rete, auspicando regole e misure che favoriscano gli investimenti''.

''Sono convinto che il caso dello scorporo citato come ''extrema ratio'' - conclude l'Amministratore Delegato - sia un modo molto efficace per enfatizzare l'assoluta strategicita' del tema e della necessita' di chiudere il gap digitale con gli altri Paesi europei. Le ipotesi di scorporo ex lege della rete, tuttavia, mi sembrano difficilmente conciliabili con il quadro normativo, tanto europeo quanto nazionale, in un settore completamente liberalizzato, ormai dal 1998, e caratterizzato da una crescente concorrenzialita'''.

com-fgl/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Messina: da tutti c'è volontà di risolvere situazione
Poste
Poste, Caio: società privatizzata ma resta missione sociale
Ue
Antonio Fazio: disoccupazione e povertà grandi mali d'Europa
Mediaset
Mediaset, P.S. Berlusconi: Vivendi? Se ne esce per vie legali
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4