sabato 03 dicembre | 21:19
pubblicato il 12/giu/2013 19:48

Tlc: incontro Catricala'-Sarmi su attuazione agenda digitale

(ASCA) - Roma, 12 giu - La necessita' di far ripartire rapidamente le iniziative necessarie all'attuazione dei programmi dell'Agenda digitale e' stato il tema al centro dell'incontro tra il vice Ministro dello Sviluppo economico, Antonio Catricala', e il Presidente del Comitato tecnico per la diffusione dei Servizi digitali di Confindustria e Ad di Poste Italiane, Massimo Sarmi.

Catricala' e Sarmi ''hanno condiviso la valutazione sulla priorita' dell'Agenda Digitale per favorire la piu' ampia alfabetizzazione digitale dei cittadini, delle imprese e della Pa come leva di sviluppo economico e di creazione di nuova occupazione nel Paese''. Il vice Ministro e il Presidente del Comitato per i Servizi digitali hanno poi convenuto sulla ''necessita' di stringere una forte collaborazione tra Governo e Confindustria per dare massimo impulso alla strategia digitale''. Sarmi ha illustrato al vice Ministro le proposte di viale dell'Astronomia che vedono tra gli interventi prioritari il tema dell'identita' digitale, delle piattaforme di pagamento elettronico, e della sicurezza per garantire l'integrita' delle comunicazioni digitali, delle transazioni finanziarie e della trasmissione dati. In questo quadro e' stato valutato anche il contributo che Poste Italiane puo' offrire al programma strategico nell'ottica della riduzione del digital divide e della semplificazione del dialogo tra cittadini, imprese e Pa.

''Con Confindustria - ha dichiarato il viceministro Antonio Catricala' - abbiamo cominciato a ragionare in termini concreti. Sullo sviluppo della banda larga in Italia non c'e' un problema di governance. Basta che ognuno faccia la sua parte all'interno dei Ministeri che si devono occupare di Agenda Digitale. Io come Viceministro dello Sviluppo Economico con delega alle telecomunicazioni, voglio fare tre cose piccole ma concrete che ci permetterebbero di innovare l'Italia e farne un paese piu' attraente e competitivo. Tre decreti: quello sugli scavi con la tecnica delle mini trincee, quello sui pagamenti elettronici dei trasporti pubblici locali e quello sulla moneta elettronica per i pagamenti alla pubblica amministrazione''. ''L'attuazione della Agenda digitale e' un obiettivo essenziale se si vuole davvero modernizzare il Paese e aprire la strada alla innovazione in tutti i settori della vita economica e sociale - ha commentato Sarmi al termine dell'incontro - Con il Vice Ministro c'e' stato un confronto molto positivo che ha permesso di definire gli ambiti di intervento e di mettere a fuoco le aree di maggiore collaborazione. Tra le priorita' e' stata sottolineata la necessita' che l'Italia riesca a centrare entro il 2015 l'obiettivo europeo del 33% di imprese che utilizzano l'e-Commerce''.

com-fgl/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari