mercoledì 07 dicembre | 18:21
pubblicato il 18/set/2014 14:41

Tlc, Asstel: Italia sotto media Ue in banda larga e ultralarga

Penetrazione al 23%, in Ue al 30%; per ultralarga 1% in Ue 6% (ASCA) - Roma, 18 set 2014 - Italia sotto la media europea per la penetrazione della banda larga e ultralarga veloce. Secondo i dati resi noti dall'Asstel, l'Italia mostra un ritardo significativo rispetto all'Europa in termini di penetrazione di tali servizi. La penetrazione della banda larga base e' infatti pari al 23% della popolazione contro una media europea del 30%, mentre la banda ultralarga veloce con una connessione superiore ai 30Mbps in Italia e' pari a meno dell'1% della popolazione, contro una media europea del 6%. In termini di copertura dell'infrastruttura broadband, l'Italia ha raggiunto il primo obiettivo della Digital agenda europea: la copertura delle abitazioni italiane con la banda larga fissa base e' infatti vicina al 99%, superiore alla media europea ferma al 97%. Tuttavia l'Italia risulta all'ultimo posto in Europa per la copertura delle reti di nuova generazione in fibra, 21% delle abitazioni contro il 62% europeo.

Rbr/Sar

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: domani Cda dopo incontro Bce. Sale ipotesi intervento Stato
Mps
Mps: Vigilanza Bce studia proroga fino a 31 gennaio
Banche
Ue multa Agricole, Hsbc e JPMorgan su cartello Euribor: 485 mln
L.Bilancio
L.Bilancio: Senato approva fiducia con 173 sì
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni