sabato 03 dicembre | 15:06
pubblicato il 04/apr/2013 17:10

Tlc: Antitrust, istruttoria su servizi tecnici accessori telefonia fissa

Tlc: Antitrust, istruttoria su servizi tecnici accessori telefonia fissa

(ASCA) - Roma, 4 apr - L'Antitrust ha deciso di avviare un'istruttoria per verificare se le societa' Alpitel, Ceit Impianti, Sielte, Sirti, Site e Valtellina abbiano posto in essere condotte in grado di restringere la concorrenza nel mercato dei servizi tecnici accessori all'ingrosso alla rete fissa telefonica. Il provvedimento, avviato su segnalazione di Wind, si legge in una nota, e' stato notificato oggi alle parti nel corso di ispezioni effettuate in collaborazione con il Gruppo Antitrust del Nucleo Speciale Tutela dei Mercati della Guardia di Finanza.

Secondo l'Antitrust gli elementi prodotti da Wind sembrerebbero delineare un'intesa volta a stabilire congiuntamente i prezzi per i servizi di manutenzione correttiva dei guasti di rete (c.d. assurance), che fanno parte del mercato dei servizi tecniciaccessori, il quale comprende anche i servizi di attivazione della linea (c.d.

delivery). Le offerte formulate a Wind nel luglio 2012 da Alpitel, Ceit, Sielte, Sirti, Site e Valtellina (soggetti gia' fornitori del servizio di manutenzione sulla rete fissa), prosegue l'Antitrust, sono risultate estremamente omogenee con uno scarto minimo tra i diversi valori dei servizi. Tale omogeneita' non e' stata invece riscontrata nelle offerte successive - sulla base delle stesse condizioni tecniche ed economiche - di Aurora Telecomunicazioni, Imet e ADS. In sostanza sembrerebbe possibile effettuare una distinzione tra i soggetti gia' fornitori del servizio di manutenzione sulla rete fissa e i nuovi entranti, vale a dire Aurora Telecomunicazioni, ADS e Imet. La presenza di un numero ridotto di imprese che attualmente gia' offrono tali servizi, conclude l'Antitrust, potrebbe infatti aver favorito il raggiungimento e il mantenimento di una intesa tra le stesse, facilitandone la comunicazione, il coordinamento dei prezzi e il monitoraggio reciproco dei comportamenti per i servizi tecnici accessori per i quali la recente evoluzione normativa consentira' l'acquisto in maniera disaggregata dall'accesso da parte degli OLO.

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Italia-Russia
Putin a Pietroburgo inaugura alta velocità, dopo visita Renzi
Ilva
Ilva, accordo con la famiglia Riva: disponibili oltre 1,3 mld
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari