giovedì 08 dicembre | 17:08
pubblicato il 20/dic/2013 20:11

Titoli Stato: Mef presenta linee guida 2014. Btp Italia piu' retail

Titoli Stato: Mef presenta linee guida 2014. Btp Italia piu' retail

(ASCA) - Roma, 20 dic - Le emissioni di titoli di stato l'anno prossimo ''verranno calibrate in modo da proseguire nell'obiettivo di tornare a incrementare la vita media del debito'' con l'entrata a regime del nuovo Btp a sette anni e con modifiche al processo di collocamento del Btp Italia che lo renderanno un titolo piu' tagliato al pubblico. E' quanto emerge dalle Linee Guida per la gestione del debito pubblico 2014 pubblicate dal Ministero dell'Economia e delle Finanze.

Anche l'anno prossimo, spiega il Mef, le emissioni ''verranno calibrate in modo da proseguire nell'obiettivo di tornare a incrementare la vita media del debito'' che ''necessariamente non puo' essere raggiunto nell'immediato, considerando la dimensione assoluta dello stock dei titoli in circolazione'' ma che comunque portera' ad un ''sensibile rallentamento della discesa della vita media, cercando di porre le premesse per un inizio di inversione''.

Nel programma regolare di emissioni via asta, la principale novita' sara' l'introduzione del BTP a 7 anni, il quale verra' collocato a meta' mese, andando quindi ad aggiungersi al BTP a 3 anni e ad un'emissione di BTP a lungo termine sul segmento a 15 o 30 anni. Su questa scadenza il Tesoro ''prestera' particolare attenzione nella calibrazione delle quantita' offerte'' per garantire da una parte ''un'adeguata liquidita' al titolo'' e dall'altra una riduzione dei quantitativi offerti sulle altre tipologie di titoli, in particolare quelli piu' brevi ''al fine di ripristinare gradualmente un trend di allungamento della durata media del debito''.

Nel corso del 2014, poi, il Mef ''intende, in linea di massima, riproporre il BTP Italia attraverso due collocamenti'' con le stesse caratteristiche sostanziali: tasso cedolare reale annuo fisso, indicizzazione legata al tasso di inflazione nazionale, rimborso su base semestrale della rivalutazione del capitale e premio di fedelta' per le persone fisiche che acquistano il titolo all'emissione e lo detengono fino a scadenza. ''Tuttavia - annuncia il Ministero - potrebbero essere prese in considerazione anche scadenze diverse da quella corrente, pari a 4 anni, ma comunque non inferiori''. Altra novita' potrebbe arrivare dal processo di collocamento per il quale si valutano ''alcune modifiche sostanziali'' con l'obiettivo ''di limitare le dimensioni delle singole emissioni e rendere lo strumento sempre piu' indirizzato a investitori retail''. Allo stesso tempo il Tesoro ''sviluppera' una serie di approfondimenti per valutare come valorizzare l'ampio interesse mostrato da investitori istituzionali per il BTP Italia nella sua attuale versione''.

fgl/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Bce
Al via direttorio della Bce da cui è attesa proroga piano acquisti
Ocse
Ocse, superindice in lieve aumento a ottobre ma in Italia -0,04%
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni