domenica 04 dicembre | 20:10
pubblicato il 11/dic/2013 13:17

Tirrenia: Ugl, protocollo importante passo avanti per armonizzazione

(ASCA) - Roma, 11 dic - ''Con il protocollo di attuazione dell'accordo sull'armonizzazione delle condizioni contrattuali per il personale navigante di Tirrenia-Cin, che abbiamo siglato questa notte, abbiamo compiuto un altro passo in avanti verso la garanzia di migliori e uguali tutele, economiche e normative, a tutti i lavoratori della compagnia, seguendo le linee guida dell'intesa del 28 novembre 2011''.

Lo dichiara il segretario nazionale dell'Ugl Mare e Porti, Pasquale Mennella, evidenziando come ''l'armonizzazione avverra' equiparando tutti i contratti aziendali vigenti, classificati in 5 ''turni', alle condizioni retributive e normative di maggior favore, che sono quelle attualmente godute dai lavoratori del cosiddetto Turno Napoli. Per quest'ultimi, il protocollo prevede il mantenimento della retribuzione annua mediante il riconoscimento di un'indennita' di navigazione giornaliera e di un superminimo integrativo giornaliero''. ''Per i restanti turni - prosegue il sindacalista -, al fine di equiparare i compensi saranno aumentate le prestazioni straordinarie giornaliere e mensili, rispettivamente a 4 e a 120 ore, e sara' poi riconosciuta una nuova indennita' giornaliera di imbarco''.

''Un importante elemento di cooperazione e partecipazione attiva all'iter di attuazione del protocollo - aggiunge - e' l'istituzione di una Commissione paritetica, formata da rappresentanti dell'azienda e delle organizzazioni sindacali firmatarie, che seguira' l'intero processo e avra' un ruolo centrale nell'armonizzazione degli altri istituti contrattuali, a partire dalla rideterminazione dei parametri retributivi, dalla semplificazione delle norme preesistenti e dalla definizione di nuove tabelle di esercizio e criteri per le future promozioni. Il lavoro svolto nell'ambito della Commissione dovra' essere esaminato e ratificato a livello nazionale entro il 31 gennaio 2014''.

''L'obiettivo finale e' rendere vigente per tutto il personale il ccnl siglato con Federlinea e semplificare e omogeneizzare la contrattazione integrativa - conclude il sindacalista - adottando un modello contrattuale capace di garantire a tutti i lavoratori interessati condizioni sicuramente piu' favorevoli e rispondenti alle sfide del futuro''. com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari