lunedì 20 febbraio | 16:48
pubblicato il 16/apr/2011 10:45

Thyssen/ Camusso: Vita lavoratore non si sacrifica per profitto

"Governo corresponsabile su clima negazione diritti"

Thyssen/ Camusso: Vita lavoratore non si sacrifica per profitto

Roma, 16 apr. (askanews) - "Questa sentenza dice una cosa precisa: la vita di un lavoratore non si può trasformare in profitto. Non so se sia una decisione storica, so che è la prima volta che un amministratore viene condannato per omicidio volontario. Non era mai successo". Lo afferma, in una intervista a 'Repubblica, la segretaria della Cgil Susanna Camusso commentando la sentenza sul rogo alla Thyssen. "Viene così respinta - continua la sindacalista - l'idea che per conseguire il profitto si possano sacrificare le condizioni di sicurezza dei lavoratori" contro "una deriva culturale che porta a sostenere che nelle aziende si possa fare a meno dei diritti". In questo fenomeno, sottolinea la Camusso, c'è una "corresponsabilità del governo nell'aver creato un clima, un atteggiamento culturale in cui si ritiene che i diritti non siano connaturati al lavoro".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Kraft-Unilever
Kraft Heinz rinuncia a offerta acquisto Unilever
Alitalia
Alitalia, Delrio: ci sono problemi seri, siamo preoccupati
Consumi
Cresce la fiducia, 1 italiano su 5 pronto a fare acquisti
Conti pubblici
Padoan: da migliori previsioni no impatto su manovra correttiva
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, taglio del nastro per Advanced Virgo
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia