venerdì 24 febbraio | 13:27
pubblicato il 18/set/2014 11:53

*Tesoro, Cannata: nessuna preoccupazione su funding 2015

L'anno in corso e' andato molto bene (ASCA) - Milano, 18 set 2014 - "Nessuna preoccupazione" da parte del Tesoro rispetto al funding per il 2015. Lo ha dichiarato oggi il direttore generale responsabile del settore debito pubblico del Tesoro, Maria Cannata, a margine di un dibattito nell'ambito del convegno Euromoney. Cannata non ha indicato cifre. "E' presto, stiamo preparando le stime. L'unica cosa certa - ha spiegato - e' che ci sono parecchie scadenze ma anche che gia' le abbiamo limate abbastanza con il buyback e sono ben distribuite nel corso dell'anno".

"Quindi - ha aggiunto - pur essendo il livello persino un pochino piu' alto di quello dell'anno record 2012, non e' detto che non lo limeremo un altro poco".

"Il 2015 - ha detto ancora - e' molto meglio distribuito come scadenze nel corso dell'anno, non ha la concentrazione eccessiva del 2012. Questo - ha affermato - combinato al fatto che abbiamo abbondante liquidita' perche' l'anno in corso e' andato molto bene, il funding e' andato molto bene, non ci crea nessuna preoccupazione". (Segue) Bos/sar

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Unicredit
Unicredit: sottoscritto il 99,8% dell'aumento da 13 miliardi
P.A.
P.A., Madia: pronti a riavviare percorso per rinnovo contratto
Mps
Mps, Ft: Bruxelles e Bce divise sul salvataggio
P.A.
P.A., Madia: ok a ultimi cinque decreti, completata la riforma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Astrofisica, indizi di materia oscura nel cuore di Andromeda?
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech