sabato 10 dicembre | 06:44
pubblicato il 01/feb/2016 16:58

Tesoro: a gennaio avanzo di 4,6 miliardi

Contro i 3,2 miliardi di gennaio dello scorso anno

Tesoro: a gennaio avanzo di 4,6 miliardi

Roma, 1 feb. (askanews) - A gennaio si è realizzato un avanzo del settore statale pari, in via provvisoria, a circa 4,6 miliardi, che si confronta con un avanzo di 3,246 miliardi dello stesso mese del 2015. Lo rende noto il Tesoro, aggiungendo che "il saldo del settore statale nel mese di gennaio dell'anno in corso è migliorato rispetto al corrispondente mese del 2015 grazie alla riduzione dei finanziamenti al bilancio europeo e alla riduzione dei pagamenti per interessi sul debito pubblico e delle spese delle amministrazioni centrali, anche se nello stesso periodo si è registrata una significativa accelerazione dei rimborsi fiscali".

Dal lato degli incassi, prosegue il ministero, i mancati introiti provenienti dal canone Rai - che sarà versato a partire dal mese di luglio con la bolletta sull'energia elettrica come previsto dalla legge di stabilità 2016 - sono stati compensati da maggiori entrate fiscali.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: da Vigilanza Bce no a proroga tempi per aumento capitale
Mps
Banche, Fonti Palazzo Chigi: nessun cdm previsto, schema dl pronto
Francia
Francia, banca centrale taglia stime crescita citando la Brexit
Cambi
L'euro continua a calare dopo le mosse Bce, sotto 1,06 dollari
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina