martedì 06 dicembre | 04:45
pubblicato il 18/apr/2013 14:16

Terremoto: per l'Emilia 24 milioni dalle Fondazioni bancarie (2 Upd)

(ASCA) - Bologna, 18 apr - Le Fondazioni bancarie hanno raccolto circa 24 milioni di euro a favore dei territori colpiti dal terremoto in Emilia Romagna, di cui 18 milioni 340 mila sono stati raccolti proprio dagli enti che operano nei territori colpiti, e altri 5 milioni e mezzo, dalle altre fondazioni che aderiscono all'Acri. Si e' infatti svolta a Bologna una conferenza di presentazione di questa iniziativa, alla presenza del presidente dell'Acri Giuseppe Guzzetti e di Carlo Gabbi, presidente dell'associazione delle fondazioni Casse e Monti Emilia Romagna e Fondazione Cariparma.

All'iniziativa hanno preso inoltre parte il presidente della Fondazione Cariplo, Fabio Roversi Monaco e il presidente della Fondazione Cr Modena, Andrea Landi, e Patrizio Bianchi, assessore della Regione Emilia Romagna per la scuola.

Dei 24 milioni di euro circa 14 andranno a finanziare interventi in provincia di Modena, circa 7 milioni sono andati alla provincia di Ferrara, la parte restante e' stata distribuita tra la provincia di Reggio Emilia (1 milione e 110 mila euro) e Bologna (1 milione e 665 mila euro). Le qauttro fondazioni della provincia di Modena hanno sostenuto impegni e interventi diretti per 11 milioni e 680 mila euro.

Le due fondazioni della provincia di Ferrara per oltre 5 milioni di euro, le fondazioni di Bologna si sono impegnate per 1 milione e 110 mila euro, la fondazione Manodori di Reggio Emilia per 500 mila euro.

I fondi raccolti dall'Acri, pari a 5,5 milioni di euro saranno ripartiti in 2 milioni 497mila alla Provincia di Modena, 1milione 886mila alla provincia di Ferrara, 610mila euro alla provincia di Reggio Emilia, 554mila euro alla provincia di Bologna. I fondi destinati alla provincia di Modena saranno utilizzati per la ricostruzione del liceo scientifico Galileo Galilei di Mirandola (1 milione 665mila euro) e dell'istituto comprensivo di Rovereto di Nov (832mila euro). In provincia di Ferrara saranno finanziati i lavori per la palestra Bassi Burgatti di Cento (1 milione di euro).

La palestra della scuola elementare San Carlo di Sant'Agostino (150mila euro), il nuovo polo scolastico di Vigarano Mainarda (350mila euro), il nuovo polo scolastico di Bondeno (317mila euro), la scuola materna San Bartolomeo di Ferrara (70mila euro).

I fondi destinati alla provincia di Reggio Emilia saranno utilizzati per il centro educativo polivalente di Rolo (210mila euro), il centro didattico educativo di Reggiolo (200mila euro), l'istituto comprensivo R.Corso di Correggio (200mila euro). Per quanto riguarda la provincia di Bologna, infine, saranno finanziati i lavori per la scuola media Marco Polo di Crevalcore (333mila euro) e per l'asilo nido comunale di Pieve di Cento (222mila euro).

ram/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Borsa
Vittoria No non spaventa la Borsa (-0,21%) ma banche vanno giù
Ferrero
Ferrero si 'mangia' i biscotti belgi Delacre
Titoli di Stato
Il rendimento del Btp 10 anni torna sopra il 2%
Cambi
Cambi, euro in calo sul dollaro ai minimi da 21 mesi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari