lunedì 27 febbraio | 01:15
pubblicato il 04/giu/2012 19:45

Terremoti/ Razzaboni: Tasse sospese 3 mesi? E' una presa in giro

Titolare Cima: Già disdette ordini, come facciamo a riprendere?

Terremoti/ Razzaboni: Tasse sospese 3 mesi? E' una presa in giro

Modena, 4 giu. (askanews) - Il Governo ha deciso di sospendere il pagamento delle tassazioni alle imprese colpite dal terremoto in Emilia. Per Nicoletta Razzaboni, titolare di Cima, azienda di Mirandola che produce macchine per la gestione del contante e la protezione del denaro, si tratta "non di una banalità, ma di una presa in giro". Infatti "come facciamo a recuperare in tre mesi" il danno subito, dal momento che "le nostre aziende non stanno lavorando?". Intervenendo all'assemblea di Confindustria Modena, Razzaboni ha ricordato che l'85% delle imprese della Bassa modenese "sono state rase al suolo" e "l'indotto è fermo" quindi "quando ripartiremo, dovremo lavorare anche per loro". "Le istituzioni, tra la Regione e la Protezione civile, si contraddicono, ha aggiunto l'imprenditrice riferendosi alle certificazioni per l'agibilità delle strutture.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech