venerdì 24 febbraio | 16:00
pubblicato il 17/feb/2016 19:09

Terna in piano al 2019 3,3 mld investimenti, dividendo +3% anno

Ricavi e Ebitda +2% anno. Rapporto debito netto/Rab sotto 60%

Terna in piano al 2019 3,3 mld investimenti, dividendo +3% anno

Milano, 17 feb. (askanews) - Chiuso un 2015 record con ricavi preliminari per la prima volta sopra i 2 miliardi di euro, Terna ha presentato in Borsa a Milano il nuovo piano industriale 2016-2019 con numeri e dividendi in crescita, grazie alle certezze derivanti dal nuovo quadro regolatorio e al contributo della rete elettrica di Ferrovie dello Stato rilevata alla fine 2015. Particolare attenzione è stata dedicata alla remunerazione degli azionisti con un dividendo che nel 2019 sarà di 22,5 centesimi rispetto ai 20 del 2015, come ha spiegato l'Ad Matteo Del Fante. "Con la review chiusa a dicembre oggi siamo stati in grado di annunciare un aumento del 3% annuo a partire dalla base di 20 centesimi del dividendo 2015 da qui al 2019".

Quanto ai numeri Terna prevede nei prossimi 4 anni investimenti per circa 3,3 miliardi di euro, di cui 2,6 miliardi di euro sulla rete elettrica nazionale. A fine piano i ricavi sono stimati a 2,2 miliardi e l'Ebitda a oltre 1,6 miliardi pari a una crescita annua del 2%, mentre la generazione di free cash flow nell'arco del piano è stimata a circa 2 miliardi di euro. Il valore degli asset regolati passerà da 12,3 miliardi a 14,7 miliardi di euro nel 2019, con un tasso di crescita media annua del 4,6%. La struttura finanziaria di Terna resterà solida con un rapporto debito netto/Rab al di sotto del 60%, mentre l'indebitamento, oggi pari a circa 8 miliardi, è previsto in riduzione a partire dal 2018-2019. Sul fronte dell'espansione all'estero, il piano prevede 150-200 milioni di investimenti in attività regolate, con una particolare attenzione per l'America Latina. L'Ad Matteo Del Fante.

"Stiamo partecipando a una gara in America Latina e stiamo guardando a diversi progetti. Parlo di America Latina perchè alcuni paesi offrono regimi regolatori sufficientemente credibili e stabili da giustificare investimenti in progetti che rimangono solo progetti di interconnessione per Terna" Per quanto riguarda il 2016 Terna prevede investimenti per circa 900 milioni di euro, mentre i ricavi sono previsti a circa 2,09 miliardi, l'Ebitda a 1,52 miliardi, mentre l'utile per azione sarà di circa 28 centesimi di euro.

Gli articoli più letti
Unicredit
Unicredit: sottoscritto il 99,8% dell'aumento da 13 miliardi
P.A.
P.A., Madia: pronti a riavviare percorso per rinnovo contratto
P.A.
P.A., Madia: ok a ultimi cinque decreti, completata la riforma
Alitalia
Alitalia, sindacati: adesione sciopero unanime, azienda tratti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide:asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech