sabato 10 dicembre | 10:06
pubblicato il 11/ott/2013 19:41

Termini Imerese: Ugl, soddisfatti per accordo su cig in deroga

(ASCA) - Roma, 11 ott - ''Siamo soddisfatti dell'accordo sulla cassa integrazione in deroga per i lavoratori di Termini Imerese siglato oggi, ma ora dobbiamo puntare sulla reindustrializzazione del sito se vogliamo davvero costruire prospettive concrete per chi da anni aspetta certezze''.

Cosi' il segretario nazionale Ugl Metalmeccanici, Antonio D'Anolfo, al termine della riunione al Mise in cui e' stata siglata l'intesa.

''Era doveroso garantire un supporto economico alle tante famiglie coinvolte - prosegue - ma e' altrettanto fondamentale che, dai prossimi incontri, si entri subito nel dettaglio delle manifestazioni d'interesse gia' pervenute, e di quelle eventuali che potrebbero arrivare, per avviare in tempi adeguati gli interventi di riorganizzazione del polo industriale siciliano. Per questo - conclude -, e' stata messa in cantiere anche la possibilita' di allungare di ulteriori 6 mesi la cassa integrazione, secondo la tempistica prevista dalla normativa vigente''.

red/glr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: da Vigilanza Bce no a proroga tempi per aumento capitale
Mps
Banche, Fonti Palazzo Chigi: nessun cdm previsto, schema dl pronto
Latte
Mipaf: per latte e formaggi origine obbligatoria in etichetta
Cambi
L'euro continua a calare dopo le mosse Bce, sotto 1,06 dollari
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina