giovedì 23 febbraio | 10:40
pubblicato il 08/lug/2014 13:32

Termini Imerese: Fim, incontro al Mise con Grifa. Garantire occupazione

(ASCA) - Roma, 8 lug 2014 - ''Si e' tenuto questa mattina presso il Ministero dello Sviluppo Economico il tavolo tecnico su Termini Imerese con la societa' Grifa (gruppo italiano fabbrica auto)''. Lo rende noto, in un comunicato, il Segretario Nazionale Fim Cisl, Ferdinando Uliano precisando che ''nel dettaglio e' stato presentato il progetto dell'auto ibrida, che vedra' la partenza della produzione entro la fine del 2015 dopo una fase di start-up di 18 mesi''. A regime - spiega Uliano - ''si ipotizza la produzione di 35.000 auto con un impatto occupazionale di circa 400 lavoratori; l'iniziativa imprenditoriale vedra' l'utilizzo di fornitori nazionali per le parti di componentistica''. Per un'ulteriore approfondimento - rende noto il sindacalista - ''e' stata fissata una riunione di approfondimento per il giorno 23 luglio 2014, per noi e' indispensabile individuare tutte le garanzie occupazionali possibili''.

red/glr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps, Pagani: ancora qualche settimana con Ue, siamo positivi
Alitalia
Alitalia, Uilt: pronti a nuovi scioperi, domani confermato
Alitalia
Alitalia, domani sciopero di 4 ore. Sindacati pronti a nuovi stop
Intesa Sp
Intesa Sp, Gros-Pietro: Generali non ha chiesto ingresso in Cda
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
A Tallinn in Estonia un robot fattorino fa consegne a domicilio
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech