martedì 06 dicembre | 12:04
pubblicato il 28/set/2013 12:00

Telecom/Gros-Pietro: Bernabè antepone interessi azienda a propri

Sarmi al suo posto? Questo non lo so

Telecom/Gros-Pietro: Bernabè antepone interessi azienda a propri

Milano, 28 set. (askanews) - "Ho molta stima per Bernabè, mi sembra che anche in questo caso, se la decisione è quella che vediamo, abbia anteposto gli interessi dell'azienda ai propri". E' quanto ha affermato Gian Maria Gros-Pietro, presidente del consiglio di gestione di Intesa Sanpaolo, azionista di Telco, al chi gli chiedeva un commento sulle indiscrezioni uscite ieri sera secondo cui Franco Bernabè si presenterà dimissionario al cda di Telecom del 3 ottobre. Alla domanda se i soci Telco puntassero al numero uno di Poste Italiane, Massimo Sarmi, come successore di Bernabè, Gros-Pietro, parlando a margine di un convegno, si è limitato a dire: "Questo non lo so".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Borsa
Vittoria No non spaventa la Borsa (-0,21%) ma banche vanno giù
Fs
Antitrust: indagini su Trenitalia e Ntv per pratiche scorrette
L.Bilancio
L.Bilancio, Dijsselbloem: ora impossibile chiedere misure extra
Governo
Governo, Cgil: elezioni anticipate pericolosa fuga in avanti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Ecco la gastro-diplomazia: mangiare bene aiuta a conquistare mondo
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari