venerdì 24 febbraio | 16:34
pubblicato il 23/feb/2013 12:22

Telecom: un nuovo centro di ricerca a Venezia, la scheda

(ASCA) - Venezia, 23 feb - E' nato stamani il Joint Research Center for Digital Humanities and Future Cities in Venice, grazie alla collaborazione tra le due prestigiose Universita' Ca' Foscari Venezia ed E'cole Polytechnique Fe'de'rale de Lausanne, entrambe attive sull'unione tra ''computer science'' e discipline umanistiche, affiancate da Telecom Italia che mettera' a disposizione il proprio know how tecnologico e di servizio su specifici progetti di ricerca e sviluppo. Nel corso della cerimonia di inaugurazione che si e' svolta al Telecom Future Centre di Venezia, sono stati sottoscritti gli accordi tra le due Universita' e il Memorandum of Understending con Telecom Italia da Carlo Carraro, Rettore dell'Universita' Ca' Foscari, Patrick Aebischer, Presidente del E'cole Polytechnique Federale de Lausanne e Franco Bernabe', Presidente di Telecom Italia alla presenza del Ministro dell'Istruzione dell'Universita' e della Ricerca italiana, Francesco Profumo, e del Ministro dell'Istruzione e Ricerca svizzero, Mauro dell'Ambrogio.

Il Centro di ricerca avanzata, sorge nel cuore della Venezia storica nel complesso monumentale di San Salvador presso il Telecom Italia Future Centre e ospitera' attivita' di alta formazione, laboratori specializzati, team di progetto interdisciplinari.

Le competenze tecnologiche d'avanguardia della Scuola svizzera incontrano quelle veneziane delle humanities abbinate all'informatica: una significativa opportunita' di studio e sviluppo di progetti innovativi per giovani ricercatori da tutto il mondo, un incubatore di ricerca e di formazione avanzata in un territorio di frontiera degli studi. Venezia, per una straordinaria occasione di creare un ambiente di studio internazionale e innovativo.

Il Centro, attraverso la collaborazione ed il know how tecnologico di Telecom Italia, primo partner industriale, si avvantaggera' dell' innovation technology piu' avanzata per esplorare il passato e il presente di Venezia. Ricostruire il passato della citta' sulla laguna e trasformare il suo presente per proiettarlo verso il futuro, individuando in questo processo un prototipo per gli studi della citta' futura e della conservazione del suo patrimonio culturale e ambientale: sara' questa la prima sfida del Digital Humanities Venice.

fdm/uda

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Unicredit
Unicredit: sottoscritto il 99,8% dell'aumento da 13 miliardi
P.A.
P.A., Madia: pronti a riavviare percorso per rinnovo contratto
P.A.
P.A., Madia: ok a ultimi cinque decreti, completata la riforma
Alitalia
Alitalia, sindacati: adesione sciopero unanime, azienda tratti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide:asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech