sabato 25 febbraio | 21:38
pubblicato il 21/feb/2013 14:49

Telecom: Ue, spetta ad Agicom decidere su separazione servizi ausiliari

(ASCA) - Bruxelles, 21 feb - L'Italia deve rispondere ''in modo convincente'' alla Commissione europea sulla legge che obbliga Telecom a vendere i propri servizi ausiliari se vuole evitare un deferimento alla Corte di giustizia europea. E' la decisione presa dall'esecutivo comunitario, che all'interno del pacchetto mensile di infrazioni dedica un capitolo anche al nostro paese. Alle autorita' italiane si contesta la norma contenuta nel Dl Semplificazioni che impone la separazione dei servizi di accesso alla rete fissa di Telecom Italia. Una decisione, quelle del legislatore, ''contraria alle regole Ue'', ricordano a Bruxelles.

In base alle norme comunitarie, non puo' essere l'autorita' politica e prendere decisioni di questo tipo ma l'Autorita' di controllo preposta. Per questo motivo e' stato inviato un parere motivato in Italia. Ora il nostro paese ha tempo due mesi per fornire spiegazioni e chiarimenti ''convincenti'' prima di essere portato in tribunale.

bne/mau/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech