venerdì 09 dicembre | 23:12
pubblicato il 30/ott/2015 09:45

Telecom scatta in Borsa +3,5%, si rafforza assedio francese

Il magnate transalpino ha partecipazione potenziale al 15,1%.

Telecom scatta in Borsa +3,5%, si rafforza assedio francese

Roma, 30 ott. (askanews) - Nuovo scatto in Borsa per il titolo Telecom in progresso del 3,50% a 1,30 euro.

La spinta dal rafforzamento dell'assedio francese alla compagnia telefonica tricolore, il magnate transalpino Xavier Niel ieri ha comunicato di aver aumentato la partecipazione potenziale al 15,143%.

In particolare Niel ha stipulato nuovi contratti di opzione call. In dettaglio una quota del 4,88% con data regolamento 21 giugno prossimo. Poi lo 0,998% con scadenza 21 settembre 2017, un altro 0,998% al 21 novembre 2017, l'1,049% a marzo 2017, un altro 1,049% a giugno 2017 e infine un altro 1,049% a gennaio 2017. La partecipazione si completa con il 5,109% in altre posizioni lunghe che fanno capo alla Njj Holding.

Altra presenza transalpina in Telecom è quella che fa capo a Vincent Bollorè forte del 20% della compagnia telefonica.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: da Vigilanza Bce no a proroga tempi per aumento capitale
Mps
Banche, Fonti Palazzo Chigi: nessun cdm previsto, schema dl pronto
Francia
Francia, banca centrale taglia stime crescita citando la Brexit
Cambi
L'euro continua a calare dopo le mosse Bce, sotto 1,06 dollari
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina