venerdì 09 dicembre | 05:59
pubblicato il 03/giu/2013 12:00

Telecom/ Patuano: Scorporo può richiamare investitori esteri

Cdp non è l'unico investitore infrastrutturale al mondo

Telecom/ Patuano: Scorporo può richiamare investitori esteri

Roma, 3 giu. (askanews) - Sul mercato "ci sono sicuramente investitori istituzionali esteri" potenzialmente interessati all'ipotesi di scorporto delle rete di Telecom Italia. Lo ha affermato l'amministratore delegato Marco Patuano a margine di un convegno a Roma organizzato dalla Commissione europea. Un progetto su cui al momento il gruppo esamina le possibili ipotesi con la Cassa depositi e prestiti ma "Cdp - ha rilevato Patuano - non è l'unico fondo infrastrutturale al mondo". Finora in Italia altri fondi di questo tipo non hanno investito sulla rete di Tlc perché non c'era un progetto di queso genere. Ma così "come è stato fatto sul gas o sull'energia", ha notato Patuano, anche sulla rete di telecomunicazioni un piano attirerebbe investitori. "Sul mercato ci sono altri investitori instituzionali, e sicuramente sono esteri".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni