lunedì 27 febbraio | 12:38
pubblicato il 02/apr/2014 17:32

Telecom: parte 2* edizione master con Scuola Superiore Sant'Anna

Telecom: parte 2* edizione master con Scuola Superiore Sant'Anna

(ASCA) - Roma, 2 apr 2014 - Anche il Master diventa ''smart'', proprio come il Master universitario di secondo livello ''Smart Solutions - Smart Communities''. Il progetto nasce per formare venti giovani talenti residenti nei paesi dell'Unione Europea, laureati in ingegneria, i quali avranno la possibilita' di raggiungere una preparazione di eccellenza, in particolare nel settore delle nuove tecnologie per il business e per il miglioramento della qualita' della vita dei cittadini. Il percorso prevede un intenso ed entusiasmante ciclo di lezioni in lingua inglese che si alterneranno a esperienze in laboratorio, a testimonianze aziendali e a seminari, e nella fase finale in un momento di esperienza diretta in ambito tecnologico e di business con uno stage in Telecom Italia. Il Master ''Smart Solutions - Smart Cities'' ai nastri di partenza della seconda edizione, rientra nell'ambito della consolidata partnership fra Telecom Italia e la Scuola Superiore Sant'Anna, partnership che sta rilanciando e trasformando i rapporti tra il mondo dell'industria e quelli della ricerca e della didattica universitaria, dando impulso al trasferimento di conoscenze tipiche del mondo ''accademico'' verso utilizzi in campo industriale. Si affianca, infatti, ai progetti legati allo sviluppo del territorio, ai percorsi di alta formazione e al ''Joint Open Lab'', attivato da Telecom Italia presso la Scuola Superiore Sant'Anna e dove saranno ospitate, anche quest'anno, molte delle lezioni di laboratorio previste. Per la Scuola Superiore Sant'Anna, il Master ''Smart Solutions - Smart Communities'', vede coinvolti i suoi Istituti di BioRobotica, di Management, TeCIP (Tecnologie della Comunicazione, Informazione, Percezione), e formera' giovani talenti europei in settori come la progettazione, lo sviluppo e la gestione della trasformazione radicale e sostenibile di processi e servizi attraverso l'utilizzo di tecnologie innovative, come leva di cambiamento verso servizi ''smart''. In particolare, il progetto propone agli allievi un percorso formativo per acquisire tecniche avanzate, capacita' di analisi e di progettazione delle ''catene del valore'' per definire e per lanciare nuovi prodotti e servizi fondamentali che riguardano ambiti come la salute, l'energia, il monitoraggio, anche a distanza, nonche' competenze per guidare la transizione radicale ma sostenibile verso ''servizi intelligenti'', facendo evolvere la societa' verso le ''Smart Communities''. Ulteriore punto di forza e' il connubio tra le discipline tecniche e quelle di tipo economico e manageriali. Le iscrizioni si sono aperte oggi e si chiuderanno il 23 maggio 2014. red/did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia: liquidità al limite, tagli potrebbero salire a 400 mln
Borsa
In bilico fusione Lse-Deutsche Borse, nodo mercato titoli Stato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Viticoltura vegan cresce: in 2016 +36% richieste certificazione
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech