lunedì 05 dicembre | 19:59
pubblicato il 15/gen/2013 19:56

Telecom: dimezzato prezzo fisso-mobile. Sale canone linea base

(ASCA) - Roma, 15 gen - Dal 1 aprile Telecom Italia adottera' un prezzo unico per tutte le chiamate dal telefono di casa verso i fissi nazionali e i cellulari dimezzando i prezzi del traffico fisso-mobile. Previsto l'adeguamento all'inflazione del costo dell'abbonamento per la linea base.

Sono tra le novita' della manovra di semplificazione tariffaria presentate dall'amministratore delegato Marco Patuano durante un incontro con le Associazioni dei Consumatori.

''Telecom Italia e' il primo operatore europeo a superare la storica distinzione tra chiamate fisse e mobili - ha sottolineato Patuano -. Con questa importante novita' intendiamo offrire ai nostri clienti una maggiore liberta' nell'utilizzo della linea telefonica di casa. L'esperienza maturata sia nel mobile sia nel fisso, infatti, indica che la semplificazione delle offerte si traduce in un utilizzo piu' consapevole e in un maggiore apprezzamento del servizio da parte della clientela''. In particolare, il prezzo unico delle telefonate da rete fissa sara' di 5 Eurocent/minuto a fronte degli attuali 9,90 Eurocent/minuto verso i cellulari e 1,90 Eurocent/minuto verso tutti i fissi nazionali (chiamate locali e interurbane). L'importo dello scatto alla risposta scende a 5 Eurocent/minuto a fronte degli attuali 7,94, con una riduzione del 37%. Inoltre, per le chiamate effettuate verso tutti i numeri fissi nazionali, al superamento delle tre ore di conversazione al mese scattera' una riduzione del 50%.

Contestualmente il costo dell'abbonamento al servizio telefonico di base di Telecom Italia, fermo da luglio 2011, viene adeguato all'inflazione del periodo, passando quindi da 16,64 a 17,40 Euro/mese ''mantenendosi comunque tra i piu' bassi d'Europa'' rileva la societa'.

Per coloro che beneficiano delle condizioni agevolate e per i titolari della Carta Acquisti (cosiddetta ''Social Card'') resta invariato l'attuale costo dell'abbonamento.

Nel corso dell'incontro con le Associazioni dei Consumatori e' stato sottolineato come nel 2012 oltre il 97% delle richieste di attivazione dei servizi sono state realizzate entro la data concordata con il cliente, mentre piu' del 92% dei guasti sono stati risolti nei tempi previsti dalle Condizioni Generali di Abbonamento. com-fgl/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Ferrero
Ferrero si 'mangia' i biscotti belgi Delacre
Titoli di Stato
Il rendimento del Btp 10 anni torna sopra il 2%
Cambi
Cambi, euro in calo sul dollaro ai minimi da 21 mesi
Borsa
Vittoria No non spaventa la Borsa (-0,21%) ma banche vanno giù
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari