lunedì 05 dicembre | 18:06
pubblicato il 17/apr/2014 08:31

Telecom: da Assogestioni lista piu' votata, Findim fuori da cda

Telecom: da Assogestioni lista piu' votata, Findim fuori da cda

(ASCA) - Rozzano (Mi), 17 apr 2014 - Un consiglio di amministrazione targato Telco con Giuseppe Recchi sulla poltrona di presidente. Anche se alla fine si puo' dire che sia andata secondo le previsioni, non sono mancati i colpi di scena all'assemblea dei soci di Telecom Italia.

Ci e' voluto un dibattito-fiume durato 10 ore per arrivare alla votazione sul bilancio 2013, primo dei 14 punti all'ordine del giorno. La sorpresa e' giunta al momento del voto sul rinnovo del consiglio, con Marco Fossati che con il suo 5% si e' schierato al fianco di Assogestioni. Delle tre liste in gara, la piu' votata e' cosi' stata quella di minoranza presentata dai fondi di investimento che con il 50,28% del capitale sociale sono riusciti a fa entrare in consiglio tutti i loro candidati: Lucia Calvosa, Davide Benello e Francesca Cornelli. A Telco, votata dal 45,5% dei soci, sono stati dunque assegnati i tre posti destinati alle minoranze: Giuseppe Recchi (poi eletto presidente in una succcesiva votazione), Marco Patuano e Denise Kingsmill. Niente da fare per Marco Fossati, che aveva indicato il numero uno di F2i, Vito Gamberale, al primo posto della sua lista nella speranza di farlo eleggere presidente. Per integrare il board si e' cosi' resa necessaria una seconda votazione, questa volta di maggioranza e non di lista. Telco ha conquistato il 99,99% dei consensi ed e' riuscita a far eleggere gli altri sette componenti della sua lista: Flavio Cattaneo, Giorgina Gallo, Tarak Ben Ammar, Laura Cioli, Giorgio Valerio, Jean Paul Fitoussi e Luca Marzotto. Il risultato e' un board di 13 consiglieri con Recchi che trasloca dalla presidenza dell'Eni a quella di Telecom. E' questo l'esito di un'assemblea che ha registrato un'affluenza record, con la percentuale di azionariato rappresentata in proprio o per delega pari al 56%. Saranno i risultati a dire se il rinnovo del consiglio rappresenti davvero quel ''punto di svolta che ci proietta verso il futuro'' profetizzato dall'amministratore delegato Marco Patuano all'avvio dei lavori assembleari. Marco Fossati, secondo azionista del gruppo, aveva replicato garantendo il proprio ''supporto'' al futuro presidente. ''Conflitti e strappi - aveva tra l'altro puntualizzato nel suo intervento il patron della Findim - non portano al rilancio del gruppo''. D'accordo, almeno su questo, Patuano: ''La ritrovata armonia tra i soci - sono state le parole dell'ad - e' condizione essenziale per dare concretezza al futuro di Telecom Italia''. fcz/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Ferrero
Ferrero si 'mangia' i biscotti belgi Delacre
Titoli di Stato
Il rendimento del Btp 10 anni torna sopra il 2%
Cambi
Cambi, euro in calo sul dollaro ai minimi da 21 mesi
Fs
Antitrust: indagini su Trenitalia e Ntv per pratiche scorrette
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Accordo Altec-Virgin Galactic: l'Italia avrà il suo spazioporto
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari