sabato 03 dicembre | 06:25
pubblicato il 30/mag/2013 17:22

Telecom: cda approva nascita societa' per la rete (1 update)

(ASCA) - Roma, 30 mag - Semaforo verde dal cda di Telecom allo spin-off della rete ed ha ribadito il mandato al management per proseguire i contatti con Cdp per un eventuale ingresso nella nuova societa' da parte di cassa Depositi e prestiti.

Il cda dunque ha approvato ''il progetto di societarizzazione della rete di accesso'' informa un comunicato. Nella nuova societa' ''confluiranno attivita' e risorse relative allo sviluppo e alla gestione della rete di accesso passiva, sia in rame sia in fibra, nonche' alla componente attiva della fibra rappresentata da Olt e Cabinet''. La nuova societa' garantira' a tutti gli operatori (operatori alternativi e Telecom) l'accesso alla rete fissa, applicando il modello di parita' di trattamento denominato a livello europeo di 'Equivalence of Input' (Eol)''.

I servizi offerti dalla nuova societa' a tutti gli operatori comprenderanno, tra l'altro, l'Unbundling del Local Loop (ULL) e il Virtual Unbundling Local Access (VULA) per le reti di nuova generazione basate su architetture FTTCab e FTTH. Il cda - continua il comunicato - ha inoltre deliberato di dare mandato al management di adempiere alle formalita' previste dall'articolo 50 ter del decreto legislativo 1* Agosto 2003, n.259 (Codice delle Comunicazioni Elettroniche) in materia di separazione volontaria da parte di una impresa verticalmente integrata. Telecom Italia informera' pertanto l'Autorita' per le Garanzie nelle Comunicazioni del progetto volontario di separazione della rete di accesso.

Telecom Italia aggiornera' l'AGCOM in merito ad eventuali cambiamenti del progetto che si dovessero rendere necessari, anche alla luce delle risultanze che emergeranno dalla valutazione dell'Autorita' sulla portata della modifica o revoca dei vigenti obblighi regolamentari.

Il Consiglio di amministrazione ha altresi' ribadito il mandato al management (gia' formalizzato in data 6 Dicembre 2012) affinche' proseguano i contatti in corso con la Cassa Depositi e Prestiti per un eventuale suo ingresso nel capitale della societa' della rete di accesso. did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Italia-Russia
Putin a Pietroburgo inaugura alta velocità, dopo visita Renzi
Eni
Eni: cessato allarme incendio nella raffineria di Sannazzaro
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari