domenica 26 febbraio | 15:50
pubblicato il 15/ott/2013 11:52

Telecom: Caio, non importa nazionalita' soci ma investire sulla rete

(ASCA) - Milano, 15 ott - Non importa se il pacchetto di maggioranza di Telecom e' finito in mano agli spagnoli di Telefonica. L'importante e' che il gruppo investa sulla rete. Questo, in sintesi, il pensiero di Francesco Caio, commissario incaricato dal governo per l'attuazione dell'Agenda digitale. ''L'importante - ha detto a margine del convegno 'Sia Expo 2013' in corso a Milano - e che, indipendentemente dalla compagine azionaria, ci sia un meccanismo di investimenti sulla rete''. Perche' secondo Caio ''le priorita' sono i servizi e le architetture dei servizi.

Una rete che funziona e' un fattore abilitante a questi servizi''.

Quanto all'opportunita' di procedere in direzione dello scorporo della rete, Caio ha rilevato che ''sulla rete oggi esiste un presidio istituzionale molto chiaro, formato da ministero dello Sviluppo economico e Agcom. E' giusto dare a loro il compito di dialogare non solo con Telecom ma con tutti gli operatori''. Fatto questa premessa, Caio ha chiarito che ''ogni decisione sullo scorporo della rete spetta al Cda di Telecom Italia''.

fcz/cam/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech