lunedì 23 gennaio | 18:12
pubblicato il 20/dic/2013 20:52

Telecom: bocciata mozione Fossati ma per Telco vittoria a meta'

Telecom: bocciata mozione Fossati ma per Telco vittoria a meta'

(ASCA) - Milano, 20 dic - Marco Fossati perde la battaglia.

La sua proposta di revocare il consiglio di amministrazione del primo gruppo italiano di telefonia e' stata bocciata dalla maggioranza dei soci riuniti in assemblea. L'affluenza ha registrato numeri da record, con la presenza in proprio o per delega di circa il 55% del capitale. Per arrivare a votare il primo punto all'ordine del giorno sono state necessarie 8 ore di dibattito. Le sole operazioni di voto hanno richiesto piu' di mezz'ora. La mozione Fossati e' stata votata al 54,26% del capitale sociale. Il bilancio finale vede il 50,3% contrario, il 42,3%, mentre gli astenuti sono stati il 7,4%. Ma il finanziere brianzolo, terzo azionista di Telecom con il 5% del capitale detenuto attraverso la holding Findim, non si arrende. ''Oggi - e' il suo primo commento 'a caldo' - non ci sono ne' vinti ne' vincitori. Ma c'e' stato un segnale forte al mercato''. Fossati e' convinto di aver perso una battaglia, ma non la guerra. I suoi riflettori sono gia' puntati sulla prossima assemblea di aprile che dovra' rinnovare il board.

''Bisogna migliorare la situazione in Telecom - e' la sua parola d'ordine - e il primo passo e' presentarci all'assemblea di aprile proponendo un cambio di statuto per dare a tutti i soci la possibilita' di essere rappresentati in modo proporzionale, democratico e corretto''. Esclusa, almeno per il momento, l'ipotesi di un ricorrere in Tribunale contro il verdetto dell'assemblea. ''Mi riservo questa decisione - chiarisce incontrando la stampa dopo il voto sulla sua mozione - ma per il momento non credo ci siano gli estremi per impugnare''. Eppure le sue parole pronunciate prima del voto erano apparse un avvertimento: ''Se la mia proposta di revoca fosse respinta, sarebbe evidente che la tutela dell'interesse sociale in Telecom dovra' essere garantita con metodi diversi''.

Nel mirino di Fossati c'e' sempre il ''peso preponderante di Telefonica'' all'interno di Telco, la holding che detiene la maggioranza relativa di Telecom e che con il 22,4% del capitale ha di fatto l'ultima parola sulla gestione societaria del gruppo. Per Telco e' comunque una vittoria a meta'. Non solo perche' la sua raccomandazione di votare contro la mozione Fossati ha visto convergere il 50,3% dei voti dell'assemblea.

Ma anche, i consiglieri proposti nella sua lista sono stati tutti bocciati dall'assemblea. La holding partecipata per il 66% da Telefonica aveva indicato Angelo Tantazzi e Stefania Bariatti come consiglieri di amministrazione da nominare al posto dei dimissionari Franco Bernabe' ed Elio Catania.

Nessuno di loro e' riuscito pero' a conquistare la maggioranza dei voti dell'assemblea (50% piu' uno). Tantazzi, ex presidente della Borsa, ha ottenuto il 44,7% dei voti, mentre Stefania Bariatti non e' andata oltre 47,6%. Bocciati anche tutti i nomi proposti dalle altre liste. Risultato: il numero dei consiglieri di Telecom scende a 11 componenti. E' stata un'assemblea dal clima teso, con diversi momenti di tensione tra piccoli azionisti e manager. Ad avvio dei lavori Franco Lombardi, il presidente di Asati, ha attaccato il presidente Aldo Minucci, accusandolo di essere stato nominato alla presidenza del gruppo ''in quota Generali'' e dunque di operare ''in conflitto di interessi''. La replica di Minucci non si e' fatta attendere: ''Sono qui per obbligo statutario per cui sono facente funzione a questi obblighi.

Non sono in conflitto di interessi, dal momento che non ho nessun rapporto di lavoratore dipendente con il gruppo Generali da dicembre 2011''.

fcz/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: manovra fa aumentare debito
Commercio
Ricerca Nielsen, 87% di chi naviga in internet fa shopping online
Bce
Draghi: collaborazione Stati invece di "richiami a cupi passati"
Lavoro
Confindustria: dal 2014 occupazione cresce ma si ferma a metà 2016
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4