giovedì 08 dicembre | 23:35
pubblicato il 23/feb/2013 12:16

Telecom: Bernabe' inaugura a Venezia il Joint Research Center

(ASCA) - Venezia, 23 feb - ''Le risorse artistiche e culturali sono un elemento fondamentale per il rilancio della nostra economia ed un uso intelligente del digitale puo' contribuire alla loro piena valorizzazione''. Cosi' il presidente di Telecom Italia, Franco Bernabe', presentando a Venezia il Joint Research Center on digital humanities and future centre. Bernabe' ha sottolineato che ''laa collaborazione con le prestigiose Universita' Ca' Foscari e EPFL di Losanna sulle Digital Humanities vuole sviluppare idee e progetti in questo campo a Venezia. Vorremmo che Venezia, oltre ad essere un'incredibile patrimonio artistico ed ambientale diventi anche una citta' pilota per le modalita' di fruizione, racconto, studio delle risorse artistiche''.

Il rettore dell'ateneo Ca' Foscari di Venezia, Carlo Carraro, ha dal canto suo evidenziato che ''la nascita di questo Centro rappresenta un grande risultato nel campo della ricerca avanzata in un settore, quello delle Digital Humanities, che unendo le competenze specifiche di Ca' Foscari in ambito umanistico e quelle del Politecnico di Losanna in ambito tecnologico, portera' ad ambiziosi traguardi e movimentera' un team di ricercatori che avranno l'opportunita' di studiare e far crescere la ricerca e contribuire cosi' allo sviluppo della citta' di Venezia. I progetti che ora il Laboratorio comincera' a sviluppare - alcuni dei quali sono candidati al finanziamento dell'European Research Council - potranno diventare un punto d'incontro tra aree finora lontane degli studi, ma decisamente promettenti per una nuova valorizzazione del nostro cultural heritage''. Tra i primi progetti che saranno sviluppati ci saranno quelli dedicati alle nuove modalita' di fruizione dei contenuti artistici e culturali, la digitalizzazione degli archivi e il relativo content engineering, la governance dei sistemi urbani e le smart cities, viste dal punto di vista dei beni artistici e culturali.

Patrick Aebischer, presidente di Epfel, ha concluso osservando che ''la digitalizzazione degli archivi, nuovi sviluppi nella tecnologia dei sensori e la diffusione capillare dei dispositivi mobili ed ''embedded'' sono solo alcuni esempi di come la tecnologia attuale possa trasformare le collaborazioni tra discipline umane e scientifiche per creare un modello virtuale di Venezia''.

fdm/uda

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni