domenica 26 febbraio | 17:57
pubblicato il 25/nov/2015 16:23

Telecom, Ben Ammar: su conversione risparmio nessuna imboscata

Altrimenti non sarebbe stata votata all'unanimità

Telecom, Ben Ammar: su conversione risparmio nessuna imboscata

Milano, 25 nov. (askanews) - Non c'è stata nessuna imboscata da parte del presidente Giuseppe Recchi nel corso del cda di Telecom del 5 novembre scorso sull'operazione di conversione delle azioni risparmio. A rivelarlo è Tarak Ben Ammar, consigliere del gruppo telefonico, in riferimento alle indiscrezioni che erano uscite sui quotidiani l'indomani e su cui la Consob avrebbe acceso un faro. "Se non mi sbaglio abbiamo votato all'unanimità la conversione quindi se era un'imboscata pensate che il cda avrebbe votato all'unanimità?", ha affermato l'imprenditore franco-tunisino, all'uscita del board odierno. "Ma voi pensate che una società quotata in Borsa con Recchi faccia un'imboscata? Questa è la sceneggiatura di Games of Thrones".

"La Consob fa il suo lavoro - ha proseguito Ben Ammar - io faccio il mio, io sono il consigliere di una società quotata in Borsa e non mento mai. Conosco gli obblighi di legge - ha proseguito - questa è una società che va bene, forse meglio rispetto agli altri anni, ha un cda di grandissima qualità, compatto, unito

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech