giovedì 08 dicembre | 03:59
pubblicato il 24/set/2013 10:15

Telecom: Angeletti, duro colpo per Italia. Persa grande impresa

(ASCA) - Roma, 24 set - ''E' un altro duro colpo per noi, perderemo un'altra delle poche, grandi imprese che ancora restano sotto il controllo italiano''. Cosi' ai microfoni di Prima di Tutto su Rai Radio 1 il segretario della Uil, Luigi Angeletti, commenta l'accordo raggiunto nella notte che consente agli spagnoli di Telefonica di salire al 65% il proprio controllo su Telco, che possiede il 22,4% di Telecom Italia. Per il sindacalista, con questa operazione ''accadra' fatalmente quello che e' naturale che accada: che nei prossimi anni, quando si trattera' di decidere dove investire lo si fara' sulla base di interessi, legittimi, che pero' non risiederanno a Roma ma a Madrid. E naturalmente questo accordo ha una ricaduta per noi negativa sul fronte occupazionale non solo nell'immediato ma soprattutto per il futuro''. red-drc/cam

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: Vigilanza Bce studia proroga fino a 31 gennaio
Banche
I 5 requisiti necessari a un eventuale "salva banche" con l'Esm
Banche
Ue multa Agricole, Hsbc e JPMorgan su cartello Euribor: 485 mln
L.Bilancio
L.Bilancio: Senato approva fiducia con 173 sì
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni