domenica 22 gennaio | 17:21
pubblicato il 24/set/2013 10:15

Telecom: Angeletti, duro colpo per Italia. Persa grande impresa

(ASCA) - Roma, 24 set - ''E' un altro duro colpo per noi, perderemo un'altra delle poche, grandi imprese che ancora restano sotto il controllo italiano''. Cosi' ai microfoni di Prima di Tutto su Rai Radio 1 il segretario della Uil, Luigi Angeletti, commenta l'accordo raggiunto nella notte che consente agli spagnoli di Telefonica di salire al 65% il proprio controllo su Telco, che possiede il 22,4% di Telecom Italia. Per il sindacalista, con questa operazione ''accadra' fatalmente quello che e' naturale che accada: che nei prossimi anni, quando si trattera' di decidere dove investire lo si fara' sulla base di interessi, legittimi, che pero' non risiederanno a Roma ma a Madrid. E naturalmente questo accordo ha una ricaduta per noi negativa sul fronte occupazionale non solo nell'immediato ma soprattutto per il futuro''. red-drc/cam

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4