domenica 04 dicembre | 01:17
pubblicato il 27/mar/2014 20:11

Telecom: al via Working Capital a sostegno di startup e talenti

Telecom: al via Working Capital a sostegno di startup e talenti

(ASCA) - Roma, 27 mar 2014 - Ha preso il via oggi l'edizione 2014 di Working Capital, il programma che da 5 anni alimenta l'ecosistema italiano dell'imprenditoria digitale, sostenendo in modo diretto i migliori talenti e facilitando la nascita e lo sviluppo delle startup piu' innovative in ambito Internet, digital life, mobile evolution e green.

Con la nuova edizione di Working Capital, Telecom Italia mettera' a disposizione 40 Grant d'impresa del valore di 25.000 euro ciascuno, collegati ad altrettanti percorsi di accelerazione. I progetti dovranno pervenire sul sito www.workingcapital.telecomitalia.it entro il 5 maggio.

Nel corso di una giornata all'insegna del talento, del'imprenditorialita' e della passione per l'innovazione, sono state presentate le novita' di Working Capital per il 2014. In particolare, e' stata aperta la Call for Ideas che ha dato l'avvio alla selezione delle startup che riceveranno i Grant e potranno cosi' accedere al programma di accelerazione di quest'anno. Alcune tra le migliori startup che hanno partecipato al programma nelle edizioni precedenti hanno poi raccontato le loro storie, tra le quali spiccano i racconti di donne fondatrici di startup di successo.

Tanti gli ospiti presenti, Anna Masera (responsabile comunicazione Camera dei Deputati), Stefano Quintarelli (Camera dei Deputati), Sofia Maroudia (ActionAid) e Paolo Barberis (Nana Bianca). Con loro si e' discusso del valore creato per il sistema paese dagli Open Data e della necessita' di dar vita a nuove startup, fondamentali per la digitalizzazione dei processi della Pubblica Amministrazione.

E' stato poi approfondito il tema delle potenzialita' del crowdfunding, partendo dall'esperienza di successo dell'International Journalism Festival, raccontata da Arianna Ciccone e dal fondatore della piattaforma Starteed, un'altra startup di Working Capital.

Anche quest'anno, l'apertura del programma 2014 e' stata anche l'occasione per fare il punto sullo scenario dell'innovazione in Italia e sull'importanza dello Stato innovatore per la crescita e lo sviluppo del Paese. Ne hanno discusso il giornalista Riccardo Luna, i Deputati Paolo Coppola, Antonio Palmieri e Irene Tinagli insieme ad Antonio Fusacchia (MIUR) e Stefano Firpo (MISE).

La giornata si e' poi conclusa con un dibattito sulla necessita' del capitale di rischio per generare innovazione, con il contributo di alcuni dei principali investor della startup scene italiana: Mauro Del Rio (Buongiorno), Francesco Niutta (P101), Alessandro Sordi (Nana Bianca), Luigi Capello (LVenture) e Domenico Arcuri (Invitalia).

Il ''fil rouge'' dei vari interventi e' stato il ''Make in Italy!'', con i valori della concretezza, passione e condivisione, raccontati anche dal conduttore, regista e scrittore PIF. Ospite d'onore Laura Boldrini, Presidente della Camera dei Deputati.

red/did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari