sabato 03 dicembre | 01:39
pubblicato il 25/giu/2014 19:16

Tecnologia: Ue, l'italiana Simic per bobine magneti reattore ITER

Tecnologia: Ue, l'italiana Simic per bobine magneti reattore ITER

(ASCA) - Bruxelles, 25 giu 2014 - L'Europa ha scelto il made in Italy tecnologico per i magneti del reattore sperimentale ITER ed il progetto di produzione di energia attraverso la fusione nucleare. Un contratto da 100 milioni di euro e' stato firmato oggi tra la Fusion for Energy (F4E), l'organizzazione dell'Unione Europea responsabile dello sviluppo e della costruzione dei componenti forniti dall'europa al progetto ITER e Simic Spa, societa' manifatturiera Italiana specializzata in complesse lavorazioni meccaniche.

L'assegnazione di questo contratto rappresenta, segnala la Commissione, ''l'ultimo tassello nella strategia europea nella fornitura delle bobine toroidali (TF coils), facenti parte del sistema di magneti di ITER''.

Per il direttore di F4E, il professore Henrik Bindslev, ''grazie a questo contratto, l'ultimo e piu' importante capitolo della costruzione delle bobine toroidali e' stato scritto.

Produrremo magneti di dimensioni eccezionali, senza precedenti, utilizzando complesse tecniche costruttive''.

''Questo contratto - ha aggiunto - e' la dimostrazione lampante del contributo europeo al progetto ITER e la testimonianza della capacita' dell'Europa di essere competitiva e raggiungere elevati standard qualitativi''.

Marianna Ginola, responsabile commerciale di Simic, ha poi sottolineato come ''questo traguardo rappresenta un risultato eccezionale che rafforza la comprovata esperienza della nostra azienda e dimostra come l'industria manifatturiera italiana sia tra le piu' qualificate al mondo''. ''ITER - ha detto Ginola - ci ha dato la possibilita' di accedere a nuovi mercati, crescere in termini e di dimensioni che di know-how e stringere collaborazioni internazionali, ad esempio, in questo contratto, collaboreremo con la ditta tedesca Babcock Noell''.

Il contratto avra' una durata di oltre 5 anni. Le bobine toroidali saranno testate a temperature bassissime, a circa -200 gradi Centigradi/80 Kelvin e successivamente saranno inserite nelle casse per essere poi assemblate in ITER.

gbt/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Italia-Russia
Putin a Pietroburgo inaugura alta velocità, dopo visita Renzi
Eni
Eni: cessato allarme incendio nella raffineria di Sannazzaro
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari