mercoledì 22 febbraio | 03:20
pubblicato il 16/feb/2017 19:21

Taxi, Garante scioperi ai sindacati: violate norme su sciopero

"Ora avviare iniziative idonee a far cessare ogni disservizio"

Taxi, Garante scioperi ai sindacati: violate norme su sciopero

Roma, 16 feb. (askanews) - Le sigle sindacali dei tassisti hanno violato le norme sullo sciopero. Lo afferma il Garante degli scioperi dopo i blocchi del servizio taxi in alcune città dal 15 febbraio. L'authority "ha scritto alle organizzazioni sindacali di categoria maggiormente rappresentative eccependo la violazione della legge sull'esercizio del diritto di sciopero, con riferimento al mancato rispetto dell'obbligo del preavviso di 10 giorni, della mancata predeterminazione della durata dell'astensione e del mancato rispetto della garanzia delle prestazioni indispensabili".

L'Autorità di garanzia ha anche invitato i sindacati "a porre in essere le iniziative idonee a far cessare ogni disservizio, adoperandosi fattivamente affinchè i propri iscritti rispettino scrupolosamente le previsioni contenute nella legge".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Moda
La moda porta a Milano 1,7 mld al mese, un terzo viene da estero
Conti pubblici
Padoan: domani procedura Ue più vicina? Direi proprio di no
Taxi
Taxi, Delrio: si lavora insieme se non ci sono violenza e minacce
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia