martedì 21 febbraio | 06:20
pubblicato il 22/mag/2014 12:30

Tasi: Confedilizia, ok rinvio a 16/10 ma fornire bollettini precompilati

(ASCA) - Roma, 22 mag 2014 - ''Ad oggi hanno deliberato le aliquote della Tasi 1.396 Comuni in tutto. Ma, di questi, 862 sono interessati al turno elettorale. Questo significa che anche gli altri 7.500 Comuni avrebbero potuto deliberare, compresi tutti i 4.000 circa che andranno alle urne. Nella situazione che per una ragione o per l'altra s'e' creata, comunque il rinvio al 16 ottobre del pagamento della nuova patrimoniale, si impone. Rispetto al dettato di legge attualmente vigente per la prima casa, ci guadagneranno gli stessi Comuni. Soprattutto, occorre che il rinvio consenta alle Finanze e all'Agenzia delle entrate di adempiere a quanto ha prescritto la legge di stabilita' per la IUC, cosi' che i contribuenti che dovranno pagare la Tasi al 16 ottobre e, poi, al 16 dicembre ricevano dai Comuni i bollettini precompilati di pagamento come si richiede ad un Fisco civile e come molti Paesi gia' fanno''. Cosi' il presidente della Confedilizia, Corrado Sforza Fogliani.

men/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: pensare a giovani, alcuni privilegi da rivedere
Alitalia
Alitalia, Delrio: ci sono problemi seri, siamo preoccupati
Alitalia
Alitalia, sindacati: sciopero confermato, governo convoca azienda
Conti pubblici
Padoan: da migliori previsioni no impatto su manovra correttiva
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia